Finto cieco scoperto dalla Polizia

    0
    323

    Percepiva la pensione di invalidità per cecità assoluta, ma si occupava tranquillamente di impegnativi lavori agricoli. Non è stato semplice per gli agenti del commissariato, che avevano già, attraverso accurate indagini, appurato il raggiro, cogliere sul fatto il sessantenne alcamese, M. S., il quale, per sfuggire ad occhi indiscreti si era persino trasferito, insieme alla sua famiglia, in un’abitazione rurale tra le campagne di Alcamo e Partinico.

    I poliziotti, venuti a conoscenza di certi lavori che l’uomo doveva effettuare presso un podere non lontano dalla sua casa, hanno eseguito una serie di appostamenti, muniti di una videocamera. Ed ecco che il sessantenne, ignaro di essere osservato, è stato ripreso mentre percorreva in lungo e in largo l’area a bordo di un mezzo agricolo cingolato, intento nei lavori di aratura.

    Stesso atteggiamento disinvolto dimostrato anche nei confronti degli agenti di polizia, che si erano presentati sul posto come funzionari dell’Enel, con l’espediente di controllare il contatore dell’abitazione.

    A questo punto, smascherato, l’uomo è stato invitato presso il Commissariato di Alcamo, e anche lì, non ha mostrato alcuna difficoltà a salire le scale.

    Il sessantenne, che è stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani per il reato di truffa aggravata nei confronti dello Stato, dovrà adesso restituire quanto indebitamente percepito dal 2005: si tratta di una somma stimabile intorno ai centomila euro.