Finanziamenti per interventi di sicurezza di ponti e viadotti. Nel trapanese oltre due milioni

Anche la regione Sicilia rientra tra le otto regioni che hanno ottenuto un finanziamento che servirà per realizzare interventi di sicurezza dei ponti e dei viadotti già esistenti nella regione. Verranno dunque  riammodernati ponti e viadotti, oltre la realizzazione di progetti di nuovi ponti, ovvero tutte quelle strutture con veri e propri problemi di sicurezza per chi vi transita, che andranno a sostituire quelli già esistenti e piricolosi.

Il piano di riparto delle risorse contenuto nel decreto, prevede, con riferimento al 2021, 28 milioni e 780 mila euro, pari a quasi l’8,22% delle risorse per la Sicilia.  La provincia trapanese,  avrà la possibilità invece di beneficiare di oltre due milioni di euro per la sicurezza dei tanti ponti e viadotti presenti sul territorio. Per la città metropolitana di Palermo, cui fa riferimento anche l’intera provincia, stanziati  oltre quattro milioni e mezzo di euro.

“Vengono messe in campo risorse concrete per ammodernare le nostre infrastrutture e per garantire la sicurezza di chi viaggia” ha dichiarato il senatore del m5s Vincenzo Santangelo. Tre i principali criteri per la ripartizione dei fondi e delle altre opere, dalla consistenza della rete viaria, il parco circolante mezzi  alla vulnerabilità dei fenomeni naturali. Grazie a questo finanziamento messo a disposizione dal ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili,  insieme al ministero dell’economie e delle finanze, il trapanese, così come l’intera  Sicilia, avrà la possibilità di sistemare i tanti viadotti e ponti, importanti per la viabilità regionale.