“Navarra” in festa per la visita del vescovo. Anche Dante nel confronto con alunni e docenti

Un’intensa mattinata quella vissuta stamane dai docenti e dagli alunni che frequentano l’istituto comprensivo “Nino Navarra” di Alcamo. Una mattinata articolatasi in una serie di iniziative, apertesi con l’accoglienza del vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli, da parte del dirigente Giacomo Raspanti. Dall’ dall’ufficio di presidenza, tramite web, il vescovo dopo il saluto del dirigente, ha rivolto un messaggio a insegnanti e alunni. Una bella mattinata per un’iniziativa il cui significato è stato quello “di lanciare un messaggio di speranza rivolto alle famiglie, agli studenti ed a tutti far arrivare parole di conforto e racconti di esempi positivi”, per come hanno detto le referenti del progetto: le insegnanti Francesca Senia e Giovanna Messina. Momenti toccanti durante l’intervento del vescovo della diocesi di Trapani, impegnato come tutti i cattolici a dare conforto materiale e spirituale alle persone e a tutti gli operatori per la drammatica crisi provocata dalla pandemia.

I giovani studenti i protagonisti di una iniziativa che ha coinvolto non solo la Navarra, ma anche l’istituto Pina Bernardo. La visita del vescovo, che è stato ben felice di partecipare al tour in vari istituti, si è conclusa con l’incontro di alunni e insegnanti del plesso Europa. I giovanissimi alunni hanno recitato poesie. Uno dei momenti principali è stata la rappresentazione di Paradiso di Dante, nel cortile della scuola e nel rispetto delle norme anticovid. Lettura e recita di brani della Divina commedia, da parte di 40 ragazzi. Il sommo poeta in questo 2021 , ha compiuto i 700 anni dalla morte.

E in tutta Italia e nelle scuole, come oggi alla Navarra, è stato ricordato questo genio che onora l’Italia nel mondo. Gli insegnanti hanno puntato in particolare la loro attività didattica su Dante Alighieri. Il dirigente Giacomo Raspanti durante il commiato ha ringraziato il vescovo Pietro Maria Fragnelli per questa sua presenza che rappresenta un arricchimento per insegnanti, il cui compito è importante perché educano le nuove generazioni. E anche un modo per avvicinare gli alunni al messaggio della chiesa cattolica. Intanto alla Navarra è tutto pronto per “La settimana della legalità” , la cui referente del progetto è Enza Riparia.