Ex sindaco contagiato e guarito. Ad Alcamo positivi tutti asintomatici ma guarigioni lente

0
81

Sono due gli ex politici alcamesi che hanno dovuto fare i conti con il covid-19. Non soltanto quindi l’ex parlamentare regionale Franco Regina, adesso negativizzatosi, ma anche un ex sindaco che ha avuto un lungo periodo di fulgido successo elettorale e istituzionale. Anche l’ex primo cittadino di Alcamo, dopo la malattia, è comunque riuscito a guarire: i suoi tamponi sono divenuti negativi.

I guariti nella cittadina alcamese restano comunque due proprio come indicato nel bollettino dell’ASP. Bisogna quindi fare un po’ di chiarezza sulle cifre e su come vengono assegnati i pazienti comune per comune. Il numero dei guariti ad Alcamo non tiene ancora conto né dell’ex deputato regionale per il quale si attende l’esito della TAC e nemmeno dell’ex sindaco perché ammalatosi in altro comune. I due invece segnati nel bollettino sono una dipendente dell’ASP di Trapani residente ad Alcamo e un castellammarese che opera nel settore turistico nella cittadina del Golfo ma che vive al di qua del confine fra i due comuni.

Intanto in questo fine settimana l’ASP ha disposto i test sierologici anche per tutti i medici di famiglia e i pediatri. I prelievi sono già scattati questa mattina negli appositi punti di ciascun distretto sanitario del territorio. Ad Alcamo presso l’ambulatorio infermieristico del nuovo P.T.A., in via Arciprete Virgilio (angolo via Benedetto Croce). Dalla prossima settimana i test sierologici, che su tutto il territorio provinciale trapanese in pochi giorni sono arrivati ad oltre 3.000, saranno ampliate a tutte le categorie previste nell’ordinanza della Regione: polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale, vigili del fuoco, forze armate destinate a fronteggiare l’emergenza Covid.

Il test sarà esteso, a partire da lunedì prossimo, ad un target di cittadini residenti o domiciliati all’interno della “zona rossa” di Salemi. Qui bisognerà completare la mappa epidemiologica al fine di comprendere le ragioni per cui nella cittadina belicina ci sia un elevato numero di guarigioni, il più alto in provincia.