Ente Luglio Musicale, presentato cartellone invernale. In scena, anche “Stabat Mater”

Presentato il cartellone autunnale e invernale della 74esima stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese e del progetto “Médithéâtres”, nell’ambito della conferenza stampa tenuta ieri a Palazzo D’Alì. L’Ente Luglio Musicale, sede di attività lirica dal 1948 , in occasione del 100esimo anniversario della morte del compositore trapanese “Antonio Scontrino” (al quale è dedicato il conservatorio di Trapani), propone, a partire dal prossimo 28 novembre e fino al 21 dicembre, un programma ricco di titoli e di un importante debutto: andrà  in scena, per la prima volta in diretta,  lunedì 28 novembre, alle ore 21.00,  “La tradizione dei Misteri sulle note dello Stabat Mater”, opera da camera, andata in scena in streaming nel 2020 e nel 2021, a causa delle restrizioni legate alle pandemia.

Uno spettacolo dal forte valore simbolico, frutto del recente accordo di collaborazione tra il Luglio Musicale e l’Unione Maestranze, che lega la tradizione popolare dei riti teatrali della Settimana Santa trapanese con le pagine dello “Stabat Mater” del compositore, Giovanni Battista Pergolesi. Lo spettacolo, con la regia di Renato Bonajuto e la direzione dell’orchestra di Manuela Ranno, si ripeterà il 29, 30 novembre e 1 dicembre. Il cartellone lirico proseguirà martedì 6 e mercoledì 7 dicembre con “Il ricordo che se ne ha”, opera da camera tratta dai romanzi della giornalista trapanese Mariza D’Anna.

Seguirà il 20 e il 21 dicembre, in prima esecuzione assoluta,  l’opera da camera “Lu neu ovvero Tutturintra”, una nuova produzione nata dall’Ente Luglio in coproduzione con  con il Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani, il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo, il Conservatorio di Musica “Arturo Toscanini” di Ribera, l’Istituto di Cultura Italo-Tedesco di Trapani con il Goethe-Institut Italien e l’Associazione AreaSud di Catania.