Energeticambiente anticipa a 18 alcamesi somme cassa integrazione. Sindacati contattano la CICLAT

Sono ancora in cassa integrazione. e lo saranno ancora per due mesi, i 18 lavoratori alcamesi in forza all’Energeticambiente che non sono transitati all’ATI FL Mirto-Camedil, il nuovo gestore della raccolta dei rifiuti che si è aggiudicato l’appalto ponte di sei mesi. Si tratta soprattutto di amministrativi ma anche di capi-squadra e di operatori part-time. Tutti hanno già dato disponibilità all’azienda dalla quale dipendono, quella che per oltre un decennio ha gestito la raccolta ad Alcamo, di trasferimento in altri cantieri gestiti dalla stessa ditta, anche in altre regioni.

Intanto fin da subito, dopo l’intervento dei sindacati, hanno ottenuto le somme della cassa integrazione che vengono anticipate da Eenergeticambiente in attesa che giunga in porto i lenti adempimenti della burocrazia. Mentre da un lato il sindaco Surdi ha ribadito di volere mantenere aperto il dialogo con sindacati, i licenziamenti erano scaturiti anche dal piano economico del servizio varato dallo stesso Comune, dall’altro i sindacalisti hanno già avviato i contatti con la CICLAT, l’azienda di Ravenna che dovrebbe effettuare la raccolta dei rifiuti ad Alcamo per sette anni, a partire da quando scadrà l’appalto ponte con la ditta sancipirellese.

Gli stessi sindacati e i lavoratori lamentano anche una mancata vigilanza sull’attuale servizio, soprattutto sul coinvolgimento di dipendenti estranei alla forza-lavoro del cantiere di Energeticambiente. Insomma nuove braccia quando ci sono 18 alcamesi che sono in cassa integrazione e che rischiano seriamente il licenziamento. La situazione rimane alquanto ingarbugliata ma sia i sindacati che gli stessi lavoratori preferiscono muoversi quasi sotto-traccia, senza azioni clamorose e senza documenti ufficiali di protesta. Volontà quindi di non creare polemiche contro-producenti? O nuove riflessioni, più vicine a quelle della giunta, sul piano economico del servizio e sul numero di operatori finora impiegati?