Egadi, traversata in solitaria a nuoto

Roberto Capra al termine della traversata, in compagnia dello staff dell’AMP che lo ha assistito durante il tragitto
Roberto Capra al termine della traversata, in compagnia dello staff dell’AMP che lo ha assistito durante il tragitto

Eccezionale traversata a nuoto in solitaria delle Isole Egadi realizzata nella giornata di ieri dall’atleta Roberto Capra, tesserato della Federazione Italiana di Nuoto dello Swimming Club di Alessandria, con il supporto l’assistenza dell’Area marina protetta, nell’ambito del Progetto “Uniamo a nuoto le Egadi”.

Il nuotatore è partito alle ore 9.10 da Punta Bassana, sull’isola di Marettimo, e in poco più di 6 ore di nuoto ha coperto gli oltre 20 chilometri di mare che la separano da Favignana, dove è giunto alle ore 15.28, presso Punta Ferro. La traversata è stata resa particolarmente impegnativa dal moto ondoso e da un fastidioso vento di libeccio, che soffiava al traverso rispetto alla rotta prevista.Il progetto, patrocinato dall’AMP, è volto a promuovere un nuovo rapporto tra l’uomo e il mare, attraverso la diffusione e la riscoperta degli sport acquatici in mare.

“Quest’anno l’Area marina protetta – ha dichiarato il Direttore Stefano Donati – ha realizzato e patrocinato numerose iniziative volte a promuovere una fruizione del mare sportiva e ecosostenibile, a partire dal nuoto libero, lo swimtrekking, il nuoto in solitaria, il triathlon e la vela. Si tratta di attività che richiamano appassionati da tutta Italia e che possono alimentare un turismo responsabile, soprattutto nei periodi di bassa stagione”.