Eccellenza, vola il Mazara. Primo posto assieme alla Sancataldese

Dopo cinque giornate del nuovo corso del campionato di Eccellenza, lo scontro al vertice sembra già essere fra Sancataldese e Mazara con la Nissa terzo incomodo. Si è già staccato l’Akragas di Ciccio Di Gaetano che ieri è stata fermata in casa, 2 a 2, anche dal Misilmeri. Continuano a vincere, invece, le due battistrada. I verdeamaranto hanno faticato parecchio per battere il Canicattì mentre più rotondo è stato il successo esterno dei canarini mazaresi passati, per 2 a 0, sul terreno del Marineo. In testa, con 13 punti in 5 gare, ci sono Mazara e Sancataldese, fiano a fianco, con lo scontro diretto che si disputerà al Nino Vaccara, mercoledì 19 maggio. La Folgore di Castelvetrano continua a vender cara la pelle e a mettere in difficoltà anche le big grazie all’avvento in panchina di Signorello e all’arrivo di nuovi giocatori.

I rossoneri hanno ceduto soltanto per uno a zero, e con parecchia sfortuna, sul campo della Nissa, altra blasonata del campionato. Chi invece continua a perdere è il Marsala piegato in casa, e anche nettamente, dal Cus Palermo, la squadra più debole del girone. I cussini si sono imposti per 4 a 0.  Meno male che la nuova formula di questa ripartenza non prevede retrocessioni né per chi arriva in fondo alla classifica e nemmeno per le squadre che non se la sono sentita di ripartire, fra queste anche il Castellammare.

Tutti, dal prossimo anno, avranno la possibilità di prender parte nuovamente all’Eccellenza. E prime invece andranno a comporre la poule promozione, un nuovo girone che decreterà l’unico salto in serie D. Per le seconde, in questa strana e singolare stagione, non ci sarà la possibilità di giocare gli spareggi nazionali ma andranno invece nella graduatoria nazionale unica dei ripescaggi in serie D.