È servito il taser per immobilizzare un alcamese, era fuggito dopo l’ALT dei carabinieri

I carabinieri di Alcamo hanno dovuto usare anche il teaser per immobilizzare un trentaduenne alcamese che poco prima non si era fermato all’alt dei militari dell’arma. L’uomo, a bordo della sua autovettura, si era così dato alla fuga in direzione di Alcamo Marina. I carabinieri, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccarlo, con l’ausilio dei colleghi di Castellammare del Golfo. Il 32enne era uscito fuoristrada impattando contro un palo della luce.

Dopo   la   perquisizione   veicolare   e   personale,   che   ha   portato   anche   al ritrovamento  di una  dose  di  hashish, il giovane  è  andato  in escandescenza ed ha aggredito i militari. Terminati gli atti di rito, a seguito dell’udienza di convalida, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.