È Festa dei Musei nella Valle del Belice

0
346

 

Il primo fine settimana di luglio la Rete Museale e Naturale Belicina aderisce alla Festa dei Musei promossa dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, in coincidenza con la XXIV Conferenza generale dell’ICOM su “Musei e paesaggi culturali” (International Council of Museum) che si terrà a Milano (3-9 luglio 2016). Il MiBACT ha deciso di celebrare questa straordinaria iniziativa dando vita all’edizione “0” della “Festa dei Musei” con un grande evento nazionale che coinvolge non solo i principali musei statali, ma anche tutte le realtà pubbliche e private che hanno deciso di aderire. La Rete Belicina attraverso alcune delle strutture associate ha organizzato questa iniziativa contestualmente ai musei del resto d’Italia. Per tale occasione, nella giornata di sabato, sono stati organizzati appositi eventi anche nella fascia serale, mentre la domenica l’ingresso ai musei regionali sarà gratuito come ormai di consueto avviene in occasione della prima domenica del mese. Uno degli aspetti peculiari dell’iniziativa, oltre l’indirizzo tematico comune, è la programmazione di eventi per fasce orarie destinate a precisi target di pubblico. Nella giornata di sabato, famiglie e bambini la mattina (9.00-14.00: Il Patrimonio per i bambini), curiosi e appassionati nel pomeriggio (14.00-19.00: Il racconto del Patrimonio, Largo all’esperto, Dietro il Patrimonio) e, infine, il grande pubblico la sera, con eventi aperti al concorso di tutte le arti (19.00-24.00: Lo spettacolo della cultura). A tutte le categorie possibili di pubblico sarà invece integralmente dedicata la giornata di domenica (Il Patrimonio per/di tutti), con eventi incentrati sul tema della partecipazione al Patrimonio e largo spazio riservato a tutte le associazioni di cittadini e volontari che concorrono quotidianamente alla “vita” e alle “attività” di musei e luoghi della cultura. La Rete Belicina con la partecipazione ad eventi di respiro nazionale intende promuovere azioni di conoscenza del patrimonio e delle eredità culturali che caratterizzano il suo territorio promuovendo al contempo il coinvolgimento dei cittadini nella sua valorizzazione. La Festa dei Musei abbraccerà diversi luoghi della cultura della Valle del Belìce: la rete museale di Salemi, Santa Ninfa, Palazzo Panitteri a Sambuca di Sicilia e Partanna. In quest’ultima località, in particolare, l’Associazione PAM –Prima Archeologia del Mediterraneo- ha pianificato per sabato 2 luglio, dalle ore 8.30 alle ore 13.00, un’attività di archeo-trekking gratuita, deniminata “Aldilà del fiume Belice”: una passeggiata ecologico-culturale nel cuore della valle, sulla costa “Vuturro”, riva sinistra del fiume, frequentata da antiche popolazioni del neolitico. Domenica 3 luglio le visite guidate del Castello Grifeo e dell’annesso Museo della preistoria dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00. I soci dell’Associazione guideranno i gruppi dei visitatori nei percorsi predisposti all’interno della struttura museale. Nell’ambito della Festa dei musei domenica ingresso gratuito anche ai parchi archeologici di Segesta e Selinunte.