Domenica positiva per le nostre squadre

    L’ampia pagina sportiva del lunedì si apre rigorosamente con la netta vittoria del Trapani, che al Provinciale surclassa il Piacenza con un sonoro 3 a 0. I granata sbrigano la pratica Piacenza in appena venti minuti. Le reti sono state messe a segno da Madonia al sesto e diciassettesimo minuto e da Gambino al ventesimo. Il Piacenza solo negli ultimi dieci minuti della prima frazione torna in partita con l’occasione più clamorosa capitata sui piedi di Guzman che però dopo un fallo del neo acquisto trapanese Sabatino si faceva parare il rigore da Castelli. La sorte sorride al forte Trapani guidato da Mister Roberto Boscaglia, che in attesa del posticipo fra Portogruaro e Siracusa, si ritrova in testa alla classifica a quota 34.

    Scendendo di categoria, in Serie D, il Marsala di mister Sciacca  hanno conquistato un punto dentro le mura amiche. Marsala-Noto si è conclusa col punteggio di 0 a 0. Risultato più che giusto per quello che si è visto sul terreno di gioco. Match in parte condizionato dagli errori arbitrali per un paio di fuorigioco dubbi e un rigore non dato agli azzurri per un fallo di mani evidente di un difensore del siracusano in area di rigore. Marsala conquista il terzo posto in classifica in compagnia dell’Acri con 29 punti all’attivo.

    E scendiamo ancora di categoria. In Eccellenza Girone A, l’Alcamo riscatta la sconfitta casalinga di otto giorni fa contro l’Atletico Campofranco uscendo vittoriosa dal Favazza di Terrasini con un rotondo 2-0. Vittoria sudata quella dei bianconeri contro un Terrasini che non aveva nessuna voglia di fare da vittima sacrificale, anche dopo essere rimasta in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione del difensore Giovenco al 36° del primo tempo. L’Alcamo parte subito forte imponendo il ritmo alla partita. Tuttavia, nonostante il netto predominio in campo, i bianconeri non riescono a concludere in porta.

    Nel secondo tempo l’Alcamo è sembra più decisa a mettere dentro la rete la palla. Al 12° Pirrone corregge di testa, mandando la sfera di poco alta sulla traversa, sugli sviluppi di un calcio di punizione di Unniemi. Al 18° Bonino vede un corridoio libero e lancia Pirrone solo in area che salta Biondo e crossa sul secondo palo dove Vabres con il corpo all’indietro riesce a spingere la palla verso la porta locale mandandola di poco fuori. Al 19° arriva il gol del vantaggio dell’Alcamo. Piccolo si spinge fino al limite dell’area del Terrasini e fa partire un potente tiro che viene deviato accidentalmente da un difensore locale. La palla arriva al centro dell’area dove si trova pronto a metterla dentro la porta sguarnita Norfo, entrato appena due minuti prima. Al 24° c’è il primo vero tiro in porta dei padroni di casa con un calcio di punizione di Bifara ben bloccato da un attentissimo Muratore. Al 28° Papania dal vertice sinistro dell’area di rigore locale fa partire un gran tiro che impegna il neo entrato Fundarò. Un minuto dopo sempre Papania viene lanciato in area ma il suo tiro viene ribattuto in angolo con il piede da un difensore locale. Al 35° il raddoppio dei bianconeri. Perfetto angolo di Unniemi e stacco di testa di Vabres che segna così il suo decimo gol in campionato. Al 95° Bonino lancia Domicoli in area che salta Fundarò e rimette al centro per Papania anticipato di un soffio da un difensore locale che arriva alla disperata da dietro e mette sul fondo. La gara finisce qui con l’Alcamo che con questa vittoria e la sconfitta del Kamarat si riprende la seconda posizione e continua però a rincorrere il primo posto che è ancora saldamente difeso dal Ribera. Tra gli altri risultati del girone ricordiamo la vittoria per 4 a 2 del Campofranco sul Valderice, il successo di misura(2 a 1) per il Castellammare sulla Palermitana, la vittoria esterna del Riviera Marmi a Selinunte contro la Folgore e la sconfitta del Mazara sul terreno della capolista Ribera.