“Dichiarazione di Pantelleria”. 14 nazioni, università, istituti di ricerca e parchi per tutelare le api mellifere

Pantelleria ha riunito ben quattro continenti intorno al tema degli ‘mpollinatori e dell’ape selvatica. Una settimana di approfondimento che ha visto sull’isola la presenza di ricercatori e studiosi provenienti da circa 14 Paesi: Italia, Serbia, Polonia, Francia, Grecia, Nigeria, Germania, Olanda, Austria, Tunisia, Irlanda, Francia, Belgio, Australia. L’iniziativa è stata organizzata dal Parco Nazionale Isola di Pantelleria con la partecipazione dell’Università di Palermo (Centro Trasferimento Tecnologico Unità operativa Protezione delle piante e biodiversità agroforestale), e in partenariato con associazioni e istituti di ricerca nazionali ed esteri.

La settimana scientifica si è conclusa in coincidenza con la ricorrenza della ‘Giornata Mondiale delle Api’ che ha portato alla sottoscrizione della ‘Dichiarazione di Pantelleria’. Il  documento contiene misure pratiche per la protezione delle colonie libere di Apis mellifera e degli impollinatori selvatici ed è stato firmato dai rappresentanti istituzionali del territorio, dei parchi nazionali, delle associazioni e degli istituti di studio e ricerca.