Di Liberti, sospesa e sottoposta a procedimento, chiede interrogatorio

Maria Letizia Di Liberti, la dirigente generale del Dasoe arrestata nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Trapani sulle presunte falsificazioni del numero dei positivi al Covid e dei decessi trasmessi all’Iss, è stata sospesa. Il provvedimento è stato assunto dall’assessore regionale alla funzione pubblica Marco Zambuto.

La dottoressa Maria Letizia Di Liberti, con decorrenza dalla data della misura cautelare che la riguarda, – ha detto l’assessore – è obbligatoriamente sospesa dal servizio in applicazione delle vigenti disposizioni” “Il provvedimento, unitamente all’avvio del procedimento disciplinare – ha concluso Zambuto –  sarà adottato quando sarà notificata l’ordinanza che, ad oggi, non è stata trasmessa agli uffici”.

Intanto, dopo l’assessore Ruggero Razza, dimessosi e sostituito ad interim dal governatore Musumeci,  si sono avvalsi della facoltà di non rispondere davanti al gip di Trapani anche gli altri tre indagati, che si trovano ai domiciliari, nell’inchiesta condotta dai pm trapanesi e dai carabinieri, sui dati della pandemia trasmessi dalla Regione Siciliana all’istituto di Superiore di Sanità. La dirigente generale del Dasoe, il Dipartimento per la Sanità della Regione siciliana Letizia Di Liberti, difesa dagli avvocati Paolo Starvaggi di Patti e Fabrizio Biondo di Palermo, “ha dichiarato – si legge in una nota dei legali – di volere chiedere di essere quanto prima interrogata dai magistrati del Tribunale di Palermo, cui è stata già disposta la trasmissione degli atti, per competenza territoriale, riservandosi di rispondere al giudice naturale.

Ieri mattina è stata intanto rilasciata agli avvocati la documentazione posta a fondamento dell’ordinanza del Gip, per cui la dirigente regionale, nei prossimi giorni, potrà chiarire e documentare l’assenza di qualsiasi ipotesi di reato. Fra i dipendenti, stretti collaboratori della Di Liberti ed ai quali la dirigente impartiva i suoi ordini sulla gestione dei dati, anche un partinicese di 29 anni.