Degrado nelle aiuole e sabbia in strada ad Alcamo Marina. Soliti cumuli di rifiuti

Temperature calde, si avvicina l’estate e aumenta la voglia di andare al mare. Il lungo arenile di Alcamo Marina si presenta pulito e ben curato, qualche falla ancora si registra, ma molte altre cose nella stazione balneare degli alcamesi non vanno ancora bene. Per nulla. Sono poco gradevoli e presentabili, ad esempio, le condizioni in cui versa la Battigia, unica zona dotata di una passeggiata a due passi dal mare.

Le aiuole che delimitano l’ampio marciapiedi dalla strada sono assolutamente incolte, sporche e invase da rovi ed erbacce. Chissà da quanto tempo non vengono effettuati avori di giardinaggio e di pulizia. Per non parlare per la grande quantità di sabbia che si trova sul lato mare dei parcheggi. Nessuna ruspa del comune di Alcamo o della ditta incaricata della pulizia la rimuove e la sabbia vola e si sposta quando le folate divento divengono poderose.

In alcuni tratti, sull’asfalto, si evidenziano piccole spiaggette in cui, magari, si può piantare anche un ombrellone. Nonostante gli interventi straordinari della Roma Costruzioni, l’azienda che si è aggiudicata l’appalto settennale per la raccolta dei rifiuti, gli immondezzai lungo la statale 187 e in altre zone di Alcmao Marina sono sempre presenti. I cittadini, almeno quelli incivili, hanno le loro responsabilità ma bisognerebbe intervenire tempestivamente, al lunedì mattina, di buon ora, per eliminare la spazzatura che lasciano coloro che vanno a fare il week-end al mare.

Come capita in tutti i luoghi bene organizzati in cui, in determinati giorni e determinate ore, arrivano ondate di visitatori. All’alba del giorno successivo si interviene in maniera massiccia. Ad Alcamo Marina, invece, in tarda mattinata le immagini e le condizioni sono sempre queste. Memo male che dai video non posso trasmettersi anche gli odori che, con le temperature elevate, divengono ancora più forti e nauseabondi.

Ogni lunedì sarà sempre così? Il fatto però è che anche negli altri giorni della settimana la situazione ad Alcamo Marina rimane sempre abbastanza critica. O gli alcamesi e i villeggianti sono tutti diventati incivili e criminali o qualcosa non funziona ancora nel servizio di raccolta o si pagano ancora le conseguenze di cinque anni di disservizi in materia di rifiuti.