Da lunedì le ZTL, poi i bus-navetta a Castellammare del Golfo. Aveva tuonato ‘CambiaMenti’

Appena due giorni fa il movimento ‘CambiaMenti’ aveva denunciato il caos, veicolare ma non solo, a Castellammare del Golfo nelle zone nevralgiche del turismo e della movida, accusando la giunta Rizzo e l’assessore Abate di proclami seguiti da immobilismo. Adesso, dopo i controlli e le sanzioni agli ambulanti abusivi della spiaggia Playa, fenomeno questo però sempre presente, l’amministrazione comunale, di concerto con il comandante della polizia municipale, è riuscita a fissare il via alle ztl, le zone a traffico limitate.

Il provvedimento entrerà in vigore lunedì prossimo, 9 agosto, e sancirà anche il ritorno del servizio gratuito di bus-navetta, che partirà dopo qualche giorno, la cui gara d’appalto è stata già aggiudicata. La ztl sarà quindi in vigore tutti i giorni fino al 31 agosto dalle ore 21 alle ore 3 alla Cala Marina, a nord di via Marconi, corso Mattarella e via Canale Vecchio, nonché nell’area compresa l’area compresa tra corso Mattarella, via Canale Vecchio, corso Garibaldi, via Quintino Sella e via Como. ZTL in funzione anche nel quartiere Madrice e in largo castello.

Dall’uno settembre e fino al 30 le ztl saranno attive soltanto il venerdì, sabato e domenica. Nel quartiere Chiusa, invece, limitazioni di accesso attive per tutto il giorno come nel borgo di Scopello. Qui il provvedimento sarà attivo fino al 31 ottobre. Fanno eccezione alcuni assi viari strategici, le “vie di transito” costituite da: via Marconi, via Alberto Mario, Via Giacomo Medici, via Peppino Impastato, via Navarra  e via Roma per le quali è consentito il transito a tutti i mezzi durante tutto l’orario di vigenza delle ZTL.

Il comune di Castellammare, oltre ai pass di transito e sosta, di solo transito e per motocicli ha previsto anche i pass per veicoli elettrici. Permessi di accesso e transito anche per residenti, proprietari di abitazioni e titolari di attività commerciali.