Custonaci-Torna lo “Spincia Fest” tra dolci tipici, concerti e spettacoli

0
409

 

Nella bellissima Baia di Cornino, a Custonaci, torna da oggi fino a domenica 17 luglio lo “Spincia Fest”, l’evento che ha come protagonista indiscusso il dolce tipico della provincia trapanese. Realizzato con ingredienti semplici – farina, latte e patate -, il nome deriva dal latino spongia, oppure dall’arabo isfanǧ: entrambi hanno comunque lo stesso significato di “spugna”. Gli arabi infatti chiamano ancora oggi sfang o isfang delle morbide frittelle condite con il miele. Ricetta tipica delle massaie siciliane, secondo la tradizione viene preparata nei giorni che precedono le festività natalizie e, in particolare per la ricorrenza dell’Immacolata dell’8 dicembre. Ancora oggi, queste piccole delizie si presentano come delle soffici frittelle dalla forma irregolare, proprio come vere e proprie spugne, sia che abbiano il buco in mezzo o meno, e una volta fritte, vengono servite spolverizzate con dello zucchero. Note in Sicilia con nomi che variano leggermente a seconda dei dialetti, le “sfingi”, “sfinci” o “sfinge”, nel territorio custonacese e dell’agro ericino, sono rigorosamente realizzate a forma di ciambellina e vengono chiamate «spinci». La manifestazione realizzata a Cornino e dedicata a questo caratteristico dolce vanta ogni anno la presenza sempre più massiccia di visitatori, grazie anche ai vari eventi che le fanno da contorno. Gli stand per le degustazioni, infatti, apriranno tutti i giorni alle ore 18.30, ma la kermesse non è solo per gli amanti del gusto: per quattro giorni nella suggestiva piazza Riviera a Cornino, musica, spettacoli, e cabaret si alterneranno per soddisfare un po’ tutti i gusti. A chiudere la manifestazione domenica sera, dopo la mezzanotte, lo spettacolo piromusicale che incanterà i presenti in riva al mare.