Covid, salgono i contagi per le due sottovarianti. Traoani seconda provincia

Il covid rialza la testa e riprende la sua corsa in Sicilia, a causa delle mutazioni del virus. Cerberus, nella mitologia greca, il cane a tre teste, mostro che custodiva l’ingresso all’inferno. Gryfon, mostro dalla testa di aquila e dal corpo di leone. Due mostri orribili che fanno paura i cui nomi sono stati dati alle due sottovarianti del covid. Dopo tre settimane di discesa negli ultimi sette i contagi sono cresciuti del 22,5 per cento, superando i 10 mila nuovi casi. Sono in aumento i focolai soprattutto negli ospedali e viene lanciato l’appello di chiudere i reparti ai visitatori esterni.

Le due sottovarianti dice l’Organizzazione mondiale della sanità “non debbono creare allarme, Essendo nuove sono più contagiose e forano i vaccini, Non ci sono evidenze scientifiche di maggiore aggressività che si traduce in malattia. Colpiscono generalmente le vie aere superiori”. Ma ciò non significa liberi tutti sensazione che si coglie in giro e alla quale contribuiscono scelte opinabili del governo e dichiarazioni di sottosegretari che sarebbe stato meglio lasciarli a casa. Nella settimana dal 7 a 13 novembre le infezioni registrate sono state 10 mila 448 in netto aumento rispetto alla settimana precedente con 8 mila 135 casi. Dati comunque, secondo gli esperti sottostimati.

La campagna vaccinale procede molto lentamente ed è scientificamente provato, checché ne dicano apprendisti stregoni, che i vaccini sono determinanti nella prevenzione e tutela della propria salute. La provincia di Trapani è la seconda in Sicilia per casi aumentati negli ultimi giorni. Il Covid-19 torna a fare vittime nel Trapanese. Sono 5 negli ultimi sette giorni per un totale, dall’inizio della pandemia, di 777 secondo quanto comunicato dal report dell’Asp di Trapani. In provincia gli attuali positivi sono 2.031 di cui 1.618 asintomatici.

Sono in aumento gli attuali positivi con sintomi: sono 413 i sintomatici, 47 in più rispetto ai 366 precedentemente registrati. Sul fronte ospedaliero, c’è un solo ricoverato in terapia intensiva (erano 2), 8 in terapia semi-intensiva (6), 36 in degenza ordinaria (erano 35) e 4 in Rsa Covid hotel (erano 3). Sono 173 tamponi molecolari effettuati e 311 quelli per la ricerca dell’antigene.

Questi gli attuali positivi in alcuni comuni della provincia di Trapani: 561 positivi a Marsala (470), 307 a Trapani (315), 170 ad Alcamo (134), 166 a Castelvetrano (159), 149 a Mazara del Vallo (111), 112 ad Erice (105) e così via, Bisogna dunque fare la massima attenzione ed usare tutti i metodi per evitare il contagio. E in tal senso la mascherina è ritenuta molto importante. Purtroppo nei luoghi chiusi e affollati, tipo supermercati, la indossano pochissimi. E ciò è sbagliato.