Covid, lieve risalita nel trapanese. Contagi all’ASP, anche Canzoneri

Dopo il netto decremento dei positivi in provincia di Trapani, (nuovo totale grazie all’allineamento dei conteggi effettuato da parte dell’Asp) risale leggermente il numero dei contagiati che da 2714 passa a 2.762. Una cinquantina i nuovi casi in un fine settimana in cui, però, sono diminuiti, come sempre, lattività die laboratori di analisi e, stavolta, anche l’attività di screening tramite drive-in.

Le cifre di oggi danno 2.762 attualmente positivi in tutto il trapanese di cui 2.607 asintomatici, 39 con sintomi, 21 ricoverati in terapia intensiva e 95 nei reparti ospedalieri covid. I guariti salgono a 1666 in tutto l’arco temporale della pandemia e i decessi rimangono 79. In nove mesi di convivenza con il pericoloso virus, in provincia di Trapani sono state contagiate 4507 persone. Una mortalità, quindi, dell’1,75 per cento.

Intanto all’interno degli uffici dell’ASP di Alcamo si sono registrati tre nuovi casi, due medici castellammaresi e un dipendente amministrativo. Fra i positivi, ironia della sorte, c’è anche Gaspare Canzoneri che non è soltanto direttore del distretto sanitario di Alcamo, Calatafimi e Castellammare ma anche capo dell’unità operativa complessa di Sanità Pubblica, Epidemiologia e Medicina Preventiva. Si tratta del servizio provo isle dell’Asp che si occupa proprio della lotta al covid, dall’assistenza ai pazienti fino al difficilissimo contact tracing, l’attività necessaria a rintracciare i contatti stretti con chi viene individuato come positivo.

Le città maggiormente colpite sono sempre le più grandi a cominciare dal capoluogo di Trapani, poi Marsala, Mazara del Vallo, Alcamo, Castelvetrano, Erice e quindi Castellammare del Golfo. In coda alla classifica continua a esserci Poggioreale che registra sempre un solo oisitivo e poi Favignana con tre.