Covid 19, positivo ad Alcamo un ultranovantenne. Due casi a Mazara del Vallo

Si trova ricoverato a Trapani l’ottavo alcamese risultato positivo al nuovo coronavirus. Si tratta di un anziano di 92 anni che non risulta legato alla rete dei contatti degli altri alcamesi positivi. Sul caso si è messo all’opera alacremente il servizio epidemiologia dell’ASP diretto dal castellammarese Gaspare Canzoneri che è anche direttore del distretto socio-sanitario di Alcamo. I sanitari stanno lavorando sulle persone entrate ed uscite dall’appartamento in cui viveva l’ultranovantenne.

Diventano quindi 8 i positivi al Covid 19 nella cittadina alcamese. Quasi tutti risalgono al filone che porta al funzionario dell’ASP in servizio a Trapani e che, dopo due settimane, starebbe per lasciare la terapia intensiva. Poi un infermiere di 40 anni ma in servizio nel palermitano, quindi un 44enne ed ora l’uomo di 92 anni. Domenica scorsa è invece rientrato ad Alcamo da Roma, in aereo, l’allievo vigile del fuoco che nei primi giorni di marzo era risultato positivo ed era stato ricoverato allo Spallanzani. Il trentenne è adesso guarito, lo hanno confermato i due tamponi risultati negativi, ma deve rispettare altri 14 giorni i isolamento domiciliare prima di riprendere la normale vita di tutti i giorni.

In provincia invece sono stati riscontrati altri due casi di coronavirus ed entrambi a Mazara del Vallo. La notizia è stata anticipata dal sindaco Salvatore Quinci. I due mazaresi, due uomini di 62 e 78 anni, risultati positivi al tampone, provengono da viaggi all’estero, in luoghi diversi. Sono adesso ricoverati all’ospedale Paolo Borsellino di Marsala. Tutti i soggetti venuti a contatto con loro sono stati posti in isolamento. Questa quindi la nuova situazione in provincia di Trapani con 45 persone risultate positive: Salemi 15, Alcamo 8, Marsala e Trapani 6, Mazara del Vallo 4, Paceco e Castelvetrano 2, Erice e Valderice 1.