Covid-19, in provincia di Trapani nessun aumento. Solo 7 restano in ospedale

Sono rimasti appena in sette i pazienti covid ancora ricoverati in ospedale in tutto il territorio provinciale di Trapani. Tutti sono degenti presso il “Paolo Borsellino” di Marsala e di questi soltanto uno nel reparti di terapia intensiva. Inoltre l’ultimo bollettino non ha evidenziato alcun nuovo caso nonostante siano stati analizzati ben  241 tamponi e 180 test sierologici. La situazione comincia ad essere maggiormente confortante anche alla luce del rapporto fra guarigioni e decessi: 22 fra guariti e dimessi dagli ospedali, 12 i negativizzati che erano in isolamento domiciliare e soltanto 5 le vittime.

Fra coloro che hanno lasciato le corsie ospedaliere, sei sono stati trasferiti a Custonaci al Villa Zina Park Hotel per completare la guarigione in quanto non ancora completamente negativi. Gli ultimi dati divulgati dall’ASP di Trapani parlano infine di 94 pazienti ancora positivi con Alcamo, Salemi e Valderice che sono i centri maggiormente colpiti. Due finora le vittime nella cittadina alcamese ed entrambe decedute in ospedale: un novantunenne al “Sant’Antonio Abate” di Trapani e una donna di 82 anni alla clinica “Villa Maria Eleonora” di Palermo.

Ieri intanto è stata diramata una nuova ordinanza del presidente della regione, Nello Musumeci. Arrivano i primi segnali di una leggera e graduale apertura nelle misure restrittive. Da oggi, pressi della propria abitazione è concesso fare sport, senza limitazione di orario. Uno spiraglio anche per le persone disabili che possono uscire da casa per fare una passeggiata con un accompagnatore. Infine il governatore Musumeci ha consentito la consegna a domicilio di generi alimentari e pietanze anche nei giorni festivi e di domenica.