CoronaVirus, potenziato in Sicilia il numero verde 800.458.787

Con il permanere dell’emergenza sanitaria causata dal CoronaVirus, le Regioni, su disposizione del ministero della Salute, hanno attivato numeri verdi per alleggerire la grandissima molte di traffico telefonico che nella prima fase dell’epidemia ha riguardato il numero 1500. Questa linea, assieme al numero unico per le emergenze 112, rimane attiva per coloro che accusano i sintomi e hanno problemi quindi di salute. In Sicilia si potrà invece contattare Anche il numero verde, quindi totalmente gratuito, 800.458.787 appositamente attivato dal governo Musumeci per l’emergenza Coronavirus.

Il servizio  proprio ieri è stato potenziato con altre 28 linee telefoniche cui rispondono medici e volontari della protezione civile. Sono stati anche configurati  alcuni messaggi automatici che permetteranno di fornire pronta risposta alle domande più frequenti. Sono state oltre quattromila, in meno di una settimana dall’istituzione del numero verde 800.458.787, infatti, le telefonate ricevute. Le domande che giungono alla Sala operativa, che si trova all’interno del dipartimento di Protezione civile regionale, sono tra le più svariate: dalle richieste degli amministratori locali e dei dirigenti scolastici sulle attività amministrative da porre in essere, alle modalità attraverso cui operare la sanificazione di scuole e uffici, alla certificazione sanitaria per i casi di quarantena. Molti anche i quesiti sullo stato di salute o l’obbligo di autodenuncia per quanti sono giunti in Sicilia.

Tra le domande più attuali quelle relative all’obbligo di comunicazione che discende dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del primo marzo. Per non intasare le linee è utile sottolineare che l’obbligo di comunicazione al sistema sanitario riguarda, esclusivamente, coloro che provengono dalle zone a rischio attualmente individuate in Cina, Giappone, Corea del Sud e Iran. O da uno dei Comuni italiani del Nord indicati nel decreto ministeriale.