Comune, avvocato indagato

ALCAMO (TP) – Un’indagine è stata avviata dalla squadra di Polizia giudiziaria del commissariato di Alcamo, in merito alla mancata presentazione degli atti per la costituzione di parte civile nel procedimento che vede indagati l’imprenditore Antonello Cassarà e l’architetto Silvio Piccolo, marito dell’ingegnere capo del Comune, Anna Parrino. A far scattare gli accertamenti nei confronti dell’avvocato Giovanna Mistretta, dirigente dell’Ufficio legale del Comune, è stato l’esposto presentato dal consigliere comunale, Alessandro Calvaruso, che aveva sollevato il problema durante una recente e accesa riunione del Consiglio. L’udienza nella quale non si è presentata l’avvocato del Comune è quella del 26 marzo scorso, durante la quale si è celebrato il rito abbreviato “condizionato” per consentire agli imputati l’integrazione probatoria. In una nota riservata, inviata al sindaco, l’avvocato Mistretta ha replicato “dando giustificazione fondata su un disguido nell’orario della medesima udienza”, secondo quanto si legge da un lancio di un’agenzia di stampa. E’ comunque lo stesso vicesindaco del Comune, Gino Pagliano, a confermare l’avvio di un’indagine della magistratura sul caso nella lunga intervista rilasciata al collega Antonio Pignatiello nella sua trasmissione di approfondimento feedback realizzata dalla nostra emittente.

L’intervista integrale di Paglino, che affronta a 360 gradi la spinosa vicenda della mancata costituzione ufficiale del Comune per il procedimento che vede indagati l’imprenditore Antonello Cassarà e l’architetto Silvio Piccolo, marito dell’ingegnere capo del Comune, Anna Parrino, andrà in onda sulla nostra emittente domenica alle 18,30, martedì alle 15,30 e venerdì alle 21