C/mmare del Golfo: Tarsu, altro dilazionamento

Prorogato il termine per il pagamento dell’ultima rata della Tarsu, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani: si potrà pagare in due soluzioni, la prima entro il 28 febbraio e la seconda entro il 31 marzo. La proposta dell’amministrazione comunale, che aveva già deciso di differire il termine di versamento dell’ultima rata Tarsu 2013, al 28 febbraio, è stata ulteriormente prorogata dal consiglio comunale che ha previsto il frazionamento in un’ulteriore rata con scadenza a marzo, dando la possibilità di pagare il saldo entro la fine del prossimo mese. “Apprezzo il lavoro del consiglio comunale che, nel corso dell’ultima seduta, ha dato prova di lavorare nell’interesse della cittadinanza “ afferma il sindaco Nicolò Coppola. I cittadini dovranno corrispondere una cifra niente male al Comune per coprire i costi di questa tassa sui rifiuti: ben 3,7 milioni di euro, quando invece il servizio costava appena 1,7 milioni nel 2004 ed era in mano all’ente locale. Si pagano quindi anche le storture di un sistema che si è ingrossato a dismisura e che si è rivelato in tutta la Sicilia un fallimento, quello degli Ato, società in fase oramai di liquidazione. Alla fine i rincari a Castellammare sono stati anche abbastanza contenuti. Infatti nel novembre scorso proprio l’amministrazione comunale, a sorpresa, decise di ritirare la proposta di approvazione del regolamento Tares. Un vero e proprio “colpo di scena” quello del sindaco Coppola, che è arrivato dopo una precedente lunga discussione in consiglio comunale e la presa di posizione di associazioni di commercianti. La maggioranza consiliare a sostegno del primo cittadino, infatti, sembrava orientata ad approvare il nuovo regolamento Tares mentre dall’opposizione chiedevano il mantenimento del regime assimilabile alla Tarsu. In questo modo si sono potuti evitare gli ulteriori aggravi previsti attraverso la Tares, primo fra tutti la copertura sulle spalle dei cittadini del 100 per cento dell’imposta. Intanto il primo cittadino si complimenta per il lavoro svolto dal consiglio comunale: “Maggioranza e minoranza, così come sottolinea lo stesso presidente del consiglio comunale Domenico Bucca, hanno dato prova di maturità politica: tante le proposte votate all’unanimità, sia quelle presentate dalla maggioranza sia quelle presentate dalla minoranza”. Il riferimento e alle mozioni ed agli atti di indirizzo votati da tutti i consiglieri che sono state trasversali, votate cioè da maggioranza ed opposizione insieme: tra questi la mozione sul ripristino del libero accesso al mare antistante i Faraglioni di Scopello, quella sul contrasto dei fenomeni connessi al racket, l’assenso alla donazione di organi da sottoscrivere al momento del primo rilascio o rinnovo della carta di identità, l’incentivo per i locali pubblici al non utilizzo delle slot machine, le proposte progettuali migliorative per i lavori di completamento del porto e la realizzazione di interventi di Social Housing sul territorio comunale. “Invito i consiglieri – conclude il sindaco – a continuare a lavorare in questa direzione per il bene della comunità”. In prosecuzione della seduta precedente, il consiglio comunale è convocato per domani, 19 febbraio, alle 18, nell’aula consiliare, per gli ultimi due punti all’ordine del giorno: la proposta di “approvazione dello schema di regolamento sull’imposta di soggiorno nella città di Castellammare del Golfo” e per lo “schema di regolamento per il servizio di assistenza per l’autonomia e la comunicazione di alunni con disabilità frequentanti le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e secondarie di I grado nel Comune di Castellammare del Golfo, attraverso l’utilizzo del Voucher socio-assistenziale.

brides bridal parties and special occasions
isabel marant sneakers Tiny Baby Bump Shows at NYC Fashion Week Event

unless they had a measureable IQ
louis vuitton taschenSome of my friends choose white or black worth mentioning Coach handbags