C/mmare del Golfo. parcheggi a pagamento restano ai privati

0
401

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Alla fine il Comune si deve arrendere: non ci sarà nessuna gestione interna dei parcheggi a pagamento. Addio quindi al sogno di potere evitare costi esorbitanti sulle spalle dei contribuenti. A Castellammare del Golfo dovrà essere ancora una volta una ditta privata a gestire tutto il sistema. La giunta guidata dal sindaco Nicola Coppola alla fine ha deciso di dare prosecuzione all’esternalizzazione del servizio dei parcheggi a pagamento. Ha preferito non seguire la linea dura nei confronti dei dipendenti dell’ente, magari “costringendoli” a riqualificarsi per diventare ausiliari del traffico. Con relativa delibera la squadra assessoriale ha dato mandato agli uffici di attivare le procedure di gara per espletare l’appalto per dare ai privati la gestione degli stalli a pagamento. Il prossimo bando prevede una concessione triennale rinnovabile. Questa direttiva arriva dopo che per ben due volte nell’arco di tre mesi, tra giugno e settembre, è andato a vuoto il bando del Comune per la selezione interna di 8 ausiliari del traffico i quali sarebbero dovuti essere adibiti alla verifica e al controllo delle strisce blu. Nessuno si è mostrato interessato all’interno della pianta organica dell’ente municipale a ricoprire questo incarico. Ci aveva provato già la precedente amministrazione guidata dal sindaco uscente Marzio Bresciani, ed anche l’attuale sindaco Nicola Coppola ha tentato la strada dell’internalizzazione del servizio ma senza successo. Nessuno, alla scadenza del termine per la presentazione delle istanze per diventare ausiliare del traffico, ha partecipato ai vari avvisi emanati dal Comune. Constatata la situazione la giunta non ha potuto far altro che approvare una delibera per la proroga del servizio alla ditta privata, la Sys srl parking sistem, sino al 31 gennaio del 2014. Ora è arrivata la decisione di rifare un nuovo bando di gara. Ad oggi la società che ha in gestione le strisce blu ha effettuato il servizio mediante parcometri e con il supporto per l’appunto di ausiliari del traffico dipendenti della stessa ditta. La decisione del Comune di volere gestire in house il servizio era stata di natura economica. In pratica avrebbe abbattuto del tutto i costi, dal momento che la gestione sarebbe passata a dipendenti che sono già al libro paga del Comune. L’attuale amministrazione, insediatasi dopo le amministrative di giugno, ha sposato la causa della giunta precedente ritenendo coerente l’obiettivo alle esigenze della macchina burocratica. L’esecutivo castellammarese avrebbe voluto dare seguito alla legge regionale 17 del 2004 che impone ai Comuni di adottare misure di razionalizzazione volte a conseguire risparmi strutturali annui non inferiori al 20 per cento della spesa complessivamente autorizzata dal governo regionale in ordine ai soggetti già finanziati con il fondo unico del precariato. L’internalizzazione del servizio dei parcheggi sarebbe avvenuto attraverso l’acquisto dei parcometri, anche mediante piano triennale che prevedeva la totale acquisizione o noleggio di quelli già montati dalla società che sta al momento eseguendo il servizio di gestione delle strisce blu. Ora però tutto è stato rimandato.

enjoy enterprise runway season 6 episode 2
burberry sale 1980s Music Fashion and Movies

behind the scenes for chopped
Isabel Marant SneakersFinale Night at Lincoln Center