C/mmare del Golfo, Comune a caccia di fondi europei

0
293

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – E’ caccia a fondi comunitari della nuova programmazione 2014-2020 al Comune di Castellammare del Golfo. Su questa direttiva si muoverà l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Coppola. Compito che verrà affidato al neoassessore Antonio Marchese, nominato tre giorni fa e in attesa di conoscere quali saranno le deleghe a lui assegnate da parte del primo cittadino. Quasi sicuramente Coppola darà a Marchese deleghe molto pesanti, come Lavori pubblici, Urbanistica e Ambiente, che sino ad oggi aveva avocato a sé fra i suoi compiti. Mossa necessaria anche per mettere a tacere mugugni e malcontenti all’interno della coalizione che lo sostiene, evitando così di potere intaccare i già fragilissimi equilibri politici della maggioranza. Marchese, 62 anni, di professione ingegnere civile, viene definito un tecnico quindi in quota al sindaco. Non ha mai ricoperto incarichi politici e istituzionali ma dalla sua ha una certa esperienza professionale:

A giorni il primo cittadino lavorerà per effettuare una sorta di redistribuzione di tutte le deleghe alla giunta. Non ci saranno grandi manovre ma piccoli spostamenti anche per assegnare tutte quelle deleghe che sono appartenute all’assessore dimissionario Claudia Reginella, ufficialmente per ragioni personali. In ballo ci sono Arredo Urbano, Politiche Europee, Sistema informatico Territoriale, Edilizia popolare, Agricoltura, Pesca e Servizi Demografici. Secondo il neoassessore Marchese si dovrà necessariamente lavorare per cooptare fondi europei se si vogliono garantire investimenti in termini di opere pubbliche e servizi per la città. Se il Comune ha le casse asciutte, la Regione sotto questo aspetto non sta meglio motivo per cui si dovrà dare uno sguardo a come si muoveranno i flussi finanziari provenienti dall’Europa:

Il suo non sarà un compito affatto facile: infatti in questo periodo partiranno importanti investimenti. I già annunciati 20 milioni per il completamento dell’area portuale, per non parlare dell’imminente definizione del progetto per la realizzazione del nuovo depuratore e del sistema fognario a Scopello, per un ammontare di altri 23 milioni di euro.

 

I found the feeling of movement and also the feeling of heroics
hollister uk Designed with History and Meaning

Look for the small cloths hanger
spaccio woolrich bolognaGood Tastes With Food Magazine