C/mmare, appello del sindaco: “Rispettate l’ambiente”

“Castellammare è un paese pulito. Faccio, però, appello al senso civico dei cittadini perché contribuiscano a mantenere pulite le aree, soprattutto periferiche. E’ inaccettabile che zone bonificate, a distanza di uno – due giorni, tornino ad essere delle discariche a cielo aperto dove viene abbandonato di tutto. Rispettiamo il nostro bellissimo paese, evitiamo danni ambientali e spreco di denaro”. Sono le parole del sindaco Nicolò Coppola che si rivolge ai cittadini chiedendone la collaborazione per mantenere il decoro e la pulizia della cittadina. In un’area in contrada Conza ripulita recentemente, infatti, sono già stati abbandonati sfabbricidi, fogliame, rifiuti ingombranti. Coppola, annuncia i controlli da parte delle “guardie” volontarie, con cui il Comune ha stipulato una convenzione anche per il controllo dell’ambiente. “Non capisco – dice – perché ci si debba disfare di frigoriferi, materassi e rifiuti di ogni tipo, lasciandoli per strada. I cittadini sanno che il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti è attivo: basta chiamare il numero telefonico noto a tutti (092431724 Agesp) e la ditta provvederà a ritirarli gratuitamente a domicilio”. La settimana scorsa un’area in contrada Conza che era stata segnalata al Comune, era stata oggetto di un intervento di bonifica da eternit e vari altri rifiuti anche pericolosi, ma “ieri – riferisce il primo cittadino di Castellammare – nel corso di un sopralluogo della polizia municipale, vi erano già stati abbandonati sfabbricidi, erbacce e perfino materassi ai quali è stato anche appiccato il fuoco”. Certamente uno spettacolo vergognoso agli occhi anche dei turisti che cominciano a farsi numerosi. “Il nostro sforzo nel tentare di mantenere Castellammare pulita è massimo ed evidente poiché è certamente una cittadina pulita- evidenzia ancora un volta Coppola –  ma questi fatti sono inaccettabili in termini di civiltà, costi e decoro urbano”. Rivolgendosi a tutti i castellammaresi li invita a contribuire a mantenere pulito il paese per non rendere vani gli sforzi del Comune ed a segnalare chi non ha rispetto per l’ambiente. “Occorre far cessare questo malcostume – conclude- e ci adopereremo per un potenziamento dei controlli”.

los angeles magazine’s taste vit in this case
hollister clothing Lydia Lucy and more advance to boot camp

just what exactly causes very own 3 desired designer information sites
louis vuitton taschenBargain hunting at Downtown L