C/mare del Golfo, spaccio di droga: arrestato 25enne

0
495

 

Da qualche settimana i movimenti di Luigi Cesarini, 25 anni e già con alcuni precedenti alle spalle, erano sotto l’occhio attento degli investigatori, soprattutto a seguito delle diverse segnalazioni pervenute dagli abitanti del luogo in merito ad un presunto smercio di sostanze stupefacenti. Durante i servizi di osservazione predisposti, i militari dell’Arma avevano avuto modo di assistere ad incontri con numerosi giovani, che avvenivano principalmente nelle ore notturne e tutti con la medesima modalità: ragazzi a piedi o a bordo di ciclomotori, secondo una prassi ormai consolidata, si avvicinavano a Cesarini, il quale, dopo aver preso contatti con gli acquirenti e aver concordato il corrispettivo in denaro per la quantità di droga di volta in volta richiesta, si allontanava per recuperare la sostanza all’interno della propria abitazione, per poi raggiungere nuovamente i compratori. Durante la notte di sabato, raccolti elementi sufficienti, i carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo, diretti dal maresciallo Luigi Gargaro, hanno deciso di intervenire e fermare lo spacciatore. Scattato il blitz, il giovane, colto di sorpresa davanti all’ingresso della sua abitazione, ha cercato di opporsi al controllo lanciando le chiavi di casa al di sopra di un tetto, ma – sfortunatamente per lui – queste sono state recuperate dai militari. Varie dosi di marijuana sono state trovate sia addosso al 25enne che in casa. Qui c’erano anche un bilancino elettronico di precisione e circa duecento euro in contanti in banconote di piccolo taglio ritenute provento dell’attività di spaccio. È stato tutto sottoposto a sequestro, mentre Luigi Cesarini è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ristretto presso la casa circondariale San Giuliano di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria. Questa mattina si è già celebrata l’udienza di convalida davanti al Giudice per le Indagini Preliminari di Trapani che ha convalidato l’arresto e disposto la scarcerazione, non ravvisando l’esigenza di una misura cautelare in attesa della celebrazione del processo.