Chiesa San Francesco d’Assisi di Alcamo, varato il programma per l’Immacolata

Con l’inizio del tradizionale novenario dal 29 novembre prossimo inizia ad Alcamo la novena  di Maria Santissima Immacolata che viene solennizzata nella chiesa di San Francesco d’Assisi. Dal 29 e sino al sette dicembre, vigilia della solennità, ogni giorno celebrazioni eucaristiche e recita del rosario. Ogni gruppo ecclesiale della parrocchia animerà la liturgia eucaristica: Rinnovamento dello Spirito, Prezioso sangue, Milizia Immacolata, Madonna della Salute, Gruppo famiglia, Gruppo giovani, Ministri straordinari della Comunione e Compagnia Immacolata. Dal 29 al sette dicembre ogni sera un gruppo. Il sette dicembre, vigilia della festa, alle 9,30 celebrazione eucaristica, alle 17,30 recita del rosario, alle 18 celebrazione eucaristica, alle 19 celebrazione dei primi vespri dell’Immacolata, presieduti da padre Felice Fiasconaro con la partecipazione delle autorità cittadine. Durante la cerimonia il sindaco Domenico Surdi offrirà un cero votivo all’Immacolata. Giorno 8 dicembre celebrazioni eucaristiche alle 7,30, 9, 10,30, 12. 19. Alle 10,30  celebrazione  presieduta dal vescovo della Diocesi di Trapani, Pietro Maria Fragnelli.

Anche quest’anno a causa della pandemia niente processione. Con la festa dell’Immacolata  la tradizione vuole che proprio per l’occasione, in tutte le case, vengano allestiti i presepi e addobbati gli alberi di Natale.  L’invito della Chiesa è quello di rivolgere preghiere all’Immacolata per superare questo drammatico periodo. Fin dalla novena il simulacro ligneo dell’Immacolata dalla nicchia della cappella viene trasferito sull’altare maggiore addobbato a festa. Un tempo alla vigilia dell’8 dicembre, nel primo pomeriggio, i sacerdoti preceduti dall’arciprete si recavano in processione, ognuno con una scopa, per una pulizia simbolica della chiesa San Francesco d’Assisi, metafora dell’esigenza di rendere pulita la propria anima. La vigilia dal Palazzo di città il sindaco, preceduto dal gonfalone, portato da agenti della polizia municipale in alta uniforma e seguito dalla banda musicale, va a rendere omaggio all’Immacolata. Questa manifestazione ebbe inizio nel 1954 in occasione dell’anno mariano.