Castelvetrano-Picchia la compagna incinta, arrestato

 

Ennesimo caso di maltrattamenti, questa volta emerso per caso. Giovedì pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Castelvetrano a bordo di una pattuglia in abiti borghesi, hanno assistito fortuitamente alla scena: un uomo, mentre percorreva in auto le vie del centro, schiaffeggiava violentemente la sua compagna, noncurante del suo stato di gravidanza, seguitando con le minacce. La donna, per sfuggire alla brutalità del compagno, era improvvisamente scesa dal veicolo tentando di scappare. Grazie all’intervento dei militari dell’Arma, testimoni oculari dell’episodio si sono scongiurate conseguenze più gravi. La vittima è stata trasportata presso il locale ospedale, dove i medici le hanno riscontrato un trauma cranico giudicato guaribile in sette giorni. Per l’aggressore, Nicusor Gheorghe Ciurar, 26 anni, di origine rumena, è scattato l’arresto in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia. La donna ha confidato, tra le lacrime, di essere da circa un mese vittima dei maltrattamenti e di ripetuti episodi di violenza da parte del convivente, rivelando un rapporto di coppia invivibile, fatta di continue minacce, umilianti, persecutorie e violente, mai denunciate alle autorità per paura di più gravi ritorsioni. Il giovane arrestato è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Trapani, come disposto dal Pubblico Ministero di turno presso la locale Procura della Repubblica di Marsala e, a seguito della convalida dell’arresto, gli è stata applicata la misura dell’allontanamento dal domicilio della convivente e il divieto di non avvicinarsi a tutti i luoghi da lei frequentati.