Castelvetrano-In concerto il Modern Ensemble, spettacolo alla chiesa di San Domenico

0
478

CASTELVETRANO – La grande musica nella chiesa di San Domenico di Castelvetrano. Un mix tra raffinate note e lo straordinario colpo d’occhio che offre il luogo di culto di recente riaperto al pubblico dopo il terribile sisma del ’68 del Belice. Tutto questo ha offerto il concerto del Modern Ensemble realizzato dal Conservatorio Scontrino di Trapani sotto la direzione di Simone Veccia, direttore d´orchestra e Musicologo, e Marco Gasperini, già chitarrista classico, diplomato in Musica Elettronica al “Benedetto Marcello” di Venezia e, perfezionatosi all´Ircam di Parigi. Con loro i giovani allievi, per l’appunto, che hanno avuto come scenario una chiesa suggestiva in stile barocco che viene definita addirittura come la “Sistina siciliana” per la sua bellezza, da poco restaurata grazie all´impegno congiunto della Diocesi di Mazara del Vallo, del Club Unesco di Castelvetrano e dell´amministrazione comunale. Uno spettacolo unico nel corso del quale il pubblico ha ascoltato un fluire non omogeneo ma particolarmente significativo di composizioni tutte “diverse” inanellate secondo un ordine che Simone Veccia, ideatore del progetto ed autore delle orchestrazioni, ha “ricreato” sfruttando la polivocità del pianoforte e “moltiplicando” le tracce timbriche, mentre Marco Gasperini, responsabile delle revisioni elettroniche del brano di Frank Zappa, di contro, ha proposto un suggestivo ascolto di alcuni frammenti tratti da “Music for low badget” orchestra, intessendo, attraverso gli strumenti della musica elettronica, le trame di alcune versioni dell´originale, per offrire un recupero del passato prossimo, attraverso il presente, secondo un criterio filologico. Ecco il perché del titolo della kermesse, per l’appunto “Linguaggi musicale dal ‘900 ad oggi”, attraverso cui si è lasciata andare la pretesa di certezza e centralità delle estetiche passate, ed è stata applicata quella libertà di visione che ogni spettatore, davanti ad un ingegno barocco, sperimenta ed ascolta i brani che sono stati proposti, come si ascoltano le tracce diverse di un unico brano orchestrale. Oltre a Simone Veccia e Marco Gasperini, completa il modern ensemble il Maestro violinista Daniela Cammarano. Tra i brani proposti ha spiccato la composizione originale del giovane allievo dello “Scontrino” Mirco Reina, poliedrico interprete e compositore.