Castellammare raggiunto in vetta, Alcamo fatica per battere il Villabate

Alla terza giornata di campionato il Castellammare perde la solitudine in testa alla classifica dell’Eccellenza. Si forma un gruppone, a quota 7, con gli azzurri del Golfo, la Nissa, l’Akragas, il Canicattì e la Mazarese. I castellammaresi non sono andati oltre lo zero a zero in casa del Cus Palermo mentre la Mazarese ha vinto uno scoppiettante derby stracittadino, uno a zero ai danni del Mazara, con rete-partita del solito Testa. La cassifica è chiusa dal marsala ancora a zero punti dopo tre gare. I lilibetani sono stati anche battuti in casa della Parmonval per due a zero.

 

In promozione continua la marcia inarrestabile della corazzata Resuttana San Lorenzo passata per 5 a 0 sul campo del SuperGiovane Castelbuono. Pare si si messo in carreggiata anche l’Alcamo che però ha dovuto faticare per battere, a domicilio, il Villabate, squadra giovane e bene allenata dall’ex bianconero Guida. Due a uno il successo per i bianconeri grazie alle reti dell’esperto Reina e del bomber Butera. Con questa vittoria l’Alcamo si insedia nel gruppetto delle seconde assieme a Carini e Lascari. Scavalcato invece il Gangi che aveva battuto l’undici di Perricone nel turno inaugurale.

La terza di andata ha registrato anche il derby del trapanese tra Fulgatore e San Vito Lo Capo. Hanno vinto i padroni di casa per 2 a 1. Perde ancora la Folgore, e anche nettamente, 3 a 1, sul terreno di un ritrovato Partinicaudace. Successo infine del Carini che, battendo il Raffadali, resta al secondo posto assieme ad Alcamo e Lascari, a tue punti dalla vetta.