Castellammare del Golfo-Vincita al “10 e lotto”, la seconda di sempre in paese

0
580

La dea bendata torna a baciare Castellammare del Golfo. Non con una di quelle vincite super che possono cambiare la vita ma che comunque possono dare una buona mano d’aiuto a superare qualche difficoltà quotidiana. In una tabaccheria della centrale piazza Petrolo è stata giocata la schedina fortunata del “10 e lotto” che ha fruttato al vincitore ben 75 mila euro. Il giocatore ha segnato i 10 numeri e il “numero oro”, che permette un ulteriore surplus di premio in denaro: alla fine ne ha beccati ben 9, compreso il “numero oro”. Se avesse fatto l’en plein avrebbe sbancato con una super vincita da ben 2 milioni e mezzo di euro. In questi casi però non ci si può di certo lamentare e il gruzzoletto racimolato non è davvero niente male. Il titolare della tabaccheria Sergio Bussa (nella foto), che da appena tre mesi ha avuto l’autorizzazione dai Monopoli per potere accettare giocate collegate alla Lottomatica, traccia in qualche modo un identikit del fortunato.
Si tratta della seconda vincita in assoluto più importante a Castellammare del Golfo nei giochi a opremio registrati. Due anni fa il record con un “Gratta e vinci” che ha fruttato un milione di euro.
In paese non si fa altro che mormorare nei bar e ipotizzare chi abbia vinto questo ricco premio, reazione tipica di paesini come Castellammare dove ci si conosce tutti. Di questi tempi appare difficile poter pensare che ad avere vinto possa essere stato un forestiero o un turista. E’ caccia quindi al castellammarese fortunato, il titolare della tabaccheria si limita solo ad formulare un augurio magari sperando fra sé e sé che possa ricordarsi di lui quando incasserà il premio.
Quella del “10 e lotto” è una lotteria tra le più gettonate in questa tabaccheria, così come in tutte le altre attività autorizzate dalla Lottomatica. Tanti quelli che giocano in un territorio come quello del trapanese in cui il fenomeno della ludopatia comincia ad assumere proporzioni allarmanti. In questo senso l’appello è quello di giocare con responsabilità.