Castellammare del Golfo-Turismo, paese accogliente: superati mostri sacri

0
1608

Castellammare del Golfo è tra i territori più accoglienti e accattivanti nel panorama del turismo italiano. Lo dicono i dati raccolti da Wimdu, la piattaforma online di prenotazione di alloggi privati tra le più utilizzate dal turista. Castellammare, sotto questo aspetto, raggiunge addirittura le 4,34 stelle, quasi il massimo. Il paese castellammarese è tra le località estive più ospitali: si piazza infatti al quarto posto, dietro a mostri sacri del turismo come Amalfi, Noto e Alghero, e surclassando altre località certamente più rinomate storicamente come Cefalù, Tropea, Sorrento e Taormina. A scegliere Castellammare sono prevalentemente i tedeschi: in base alle statistiche di Wimdu, le prenotazioni dei teutonici hanno raggiunto il 44,7 per cento; seguono poi al 26,3 per cento i Paesi Bassi, al 13,2 gli spagnoli, al 10,5 gli svizzeri. Wimdu ha analizzato i dati e le recensioni degli europei che hanno visitato e alloggiato nelle principali destinazioni italiane in tutto l’arco del 2015, prendendo in esame l’esperienza complessiva dell’utente (qualità servizio, igiene, cordialità degli host ecc.) per un punteggio minimo che va da 1 ad un massimo di 5. In seguito hanno calcolato la media del valore delle recensioni in base al numero di prenotazioni raggiunto dalla destinazione nel 2015. Un lavoro che ha permesso di realizzare una mappa interattiva dell’ospitalità in Italia ma anche di stilare la classifica delle città più accoglienti e quella relativa alle destinazioni estive più ospitali. La top ten delle città più ospitali si divide tra il nord e la Toscana, dove ci sono strutture e servizi impeccabili che offrono alta qualità, mentre il sud e le Isole si confermano campioni di accoglienza. Un bel risultato se si considera che il 2014, ultimo dato censito disponibile da parte dell’ufficio statistica dell’ex Provincia regionale di Trapani, si è chiuso male per Castellammare del Golfo. C’è stata infatti una contrazione dello 0,3 per cento di arrivi e del 2,2 per cento di presenze. Quasi 134 mila i pernottamenti mentre nel 2013 avevano sfiorato i 137 mila, e circa mille arrivi in meno. Certamente l’anno che è trascorso si è chiuso con un valore aggiunto per Castellammare che è il completamento della pavimentazione del centro storico, dove è stato installato l’antico basolato che ha donato un tocco più accogliente al territorio.