Castellammare del Golfo-Tecnico del Comune aggredito da operaio con un crick

0
1447

Prova a colpire il suo datore di lavoro con un crick. Solo l’istinto della vittima di allungare il braccio a propria difesa ha evitato che potesse essere colpito alla testa. Vittima dell’aggressione un dipendente dell’ufficio Tecnico del Comune di 58 anni, inserito in pianta organica con la professionalità di geometra. A colpirlo uno degli operai esterni reclutati dal Comune attraverso il bando “Spiagge pulite” al culmine di un diverbio. Il dipendente comunale ha presentato denunciato al locale commissariato di polizia allegando anche il referto dell’ospedale di Alcamo dove è stato ricoverato dopo l’aggressione: per lui 5 giorni di prognosi. Il fatto si è consumato all’alba di ieri mattina in una delle spiagge castellammaresi dove si reca puntualmente il geometra del Comune per annotare le assenze e le presenze degli operai impegnati nei lavori di pubblica utilità. Si tratta di un bacino di persone disagiate dal punto di vista economico che ogni anno vengono utilizzate dal Comune per la pulizia delle spiagge e per il verde pubblico. L’alterco tra i due sarebbe avvenuto, secondo quanto riportato nella denuncia presentata dal dipendente comunale, nel momento in cui l’operaio avrebbe preteso di avere annotata la presenza nel registro del giorno prima. Pare infatti che fosse stato inserito nell’elenco degli assenti dal geometra, che ha il compito di coordinare questi lavoratori del bando “Spiagge pulite”. L’operaio ha rivendicato al contrario che fosse presente nella villa comunale “Margherita” dove era impegnato nella potatura, mentre il suo coordinatore ha al contrario asserito di avere in diversi orari verificato senza trovare l’uomo nel suo posto di lavoro. Nonostante ciò il tecnico comunale, che era impegnato a conversare con altri operai, avrebbe chiesto qualche minuto di tempo per verificare la cosa ma questo temporeggiare ha scatenato la rabbia del lavoratore stagionale. Si è quindi armato di un crick per auto scagliandosi contro il 58enne il quale istintivamente ha proteso il braccio per difendersi, evitando di essere colpito violentemente alla nuca. Subito dopo tutti gli altri operai che si trovavano lì hanno diviso i due e chiamato i soccorsi per il coordinatore di “Spiagge pulite”. “Condanniamo ogni forma di prevaricazione e violenza, fisica e verbale, ed esprimiamo solidarietà e vicinanza al nostro dipendente dell’ufficio tecnico comunale che, nel corso della sua attività lavorativa è stato aggredito, come da denuncia presentata al locale commissariato di polizia di Stato – afferma il sindaco Nicola Rizzo -. L’amministrazione comunale è aperta ed attenta a tutte le istanze provenienti dalle fasce sociali che chiedono sostegno come nel caso dei cittadini con disagio economico impegnati nel progetto di utilità sociale ‘Spiagge pulite’. Condanniamo, però, ogni atto di violenza, verbale o fisica, nei confronti di qualsiasi cittadino e in questa circostanza nei confronti di dipendenti comunali che svolgono il loro lavoro con serietà ed abnegazione, al servizio della collettività. Auspichiamo che simili atti non si ripetano e auguriamo una pronta guarigione al nostro dipendente comunale”.