Castellammare del Golfo-Tassa rifiuti illegittima? Chiesta revoca

0
393

Il consigliere comunale dell’Ncd di Castellammare del Golfo, Giuseppe Fausto (nella foto), esprime dubbi sulla legittimità della determina del sindaco Nicola Coppola che ha approvato una nuova tariffazione della Tari, la tassa sui rifiuti, dopo la bocciatura dell’atto in consiglio comunale. Il consigliere sostiene che la legge 147/2013 stabilisce che la competenza per l’approvazione delle tariffe Tari è del consiglio comunale: “Sorge quindi più di qualche dubbio – sottolinea Fausto – sulla legittimità dell’ordinanza emessa dal sindaco. Potrebbe infatti accadere che il contribuente, che riceve la richiesta di pagamento della Tari per l’anno 2016, impugni l’avviso davanti alla Commissione tributaria provinciale facendo valere l’illegittimità dell’atto”. Il consigliere ha quindi chiesto espressamente al primo cittadino di revocare il provvedimento. Dal suo canto Coppola invece ha sostenuto che l’iter è legittimato anche in virtù di un’altra norma che invece obbliga il Comune a far pagare per intero i costi della tassa sui rifiuti in considerazione che quest’anno vi era un aggravio di 500 mila euro necessariamente da spalmare.