Castellammare del Golfo, sindaco Rizzo presidente Ati idrico: “Criticità da affrontare”

Sarà il nuovo sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo (nella foto), a guidare l’Ati di Trapani, l’ambito territoriale che si occupa della gestione del servizio idrico. Raccoglie l’eredità di chi lo ha preceduto proprio come primo cittadino castellammarese, Nicola Coppola, che è decaduto proprio perchè non più primo cittadino dopo le elezioni del 10 giugno scorso.

Rizzo è stato eletto, all’unanimità, nel corso della riunione di insediamento dei nuovi sindaci eletti alle ultime amministrative che hanno deciso di attribuire al neo primo cittadino castellammarese il ruolo di presidente dell’assemblea.

“Ringrazio tutti i sindaci per la fiducia accordatami ed assumo il ruolo con la coscienza delle difficoltà che dovranno essere affrontate in sinergia  – afferma Nicola Rizzo – poiché l’assemblea territoriale idrica ha lo scopo di portare avanti azioni volte alla tutela dei cittadini in considerazione delle tante difficoltà per la gestione del servizio idrico. Diverse le criticità da affrontare che sono certo potranno essere superate con la collaborazione ed il confronto, nonché con il lavoro costante ed anche facendo sentire le nostre ragioni, quando occorre, per un bene pubblico essenziale qual è l’acqua”.

A Rizzo comunque un compito tutt’altro che semplice e cioè di trovare una soluzione condivisa per permettere la restituzione delle reti idriche di diversi Comuni della provincia trapanese, tra cui proprio Castellammare, da parte dell’Eas, l’Ente acquedotti siciliano in liquidazione e praticamente in crisi da anni e anni.