Castellammare del Golfo, parte la Ztl nei week-end alla cala marina: slitta nel quartiere Madrice

0
341

Riparte la zona a traffico limitato alla cala marina dove da domani è prevista la chiusura serale al traffico dal venerdì alla domenica di ogni settimana. Solo per i mesi di aprile e maggio, nel viale Zangara, cioè la cala marina, saranno attive le limitazioni al traffico delle auto nei week-end e nei giorni i festivi, dalle ore 20 alle 2 di notte. Nella frequentata zona sono in funzione le telecamere per il controllo dell’accesso. Da giugno, invece, la zona a traffico limitato alla cala marina sarà attiva ogni sera, fino al 30 settembre. Dall’1 al 31 ottobre tornerà ad essere attiva solo dal venerdì alla domenica. Nel quartiere “Madrice” l’attivazione della ztl è stata spostata all’1 maggio. Nel borgo di Scopello, sempre da domani, la Ztl prevede il traffico limitato il venerdì, sabato e domenica per tutto il giorno, per i mesi di aprile e maggio. Scatterà invece tutti i giorni dall’1 giugno e per tutto il periodo estivo. Anche in piazza Cairoli zona a traffico limitato attiva tutti i giorni dalle 20 alle 6 dell’indomani mattina così come nella zona “Chiusa”, quartieri che si trovano nel cuore del centro storico. “Ad aprile – spiega il sindaco Nicola Rizzo – il traffico è più contenuto rispetto all’estate, per questo abbiamo predisposto la riattivazione della zona a traffico limitato alla cala marina controllata dal varco elettronico con telecamere, solo dal venerdì alla domenica, nelle ore serali. Invitiamo i cittadini ad osservare le disposizioni evidenziate nelle indicazioni sui cartelli stradali prima dell’accesso al viale don Leonardo Zangara. Nel quartiere ‘Madrice’, invece, la ztl partirà dall’1 maggio in considerazione delle celebrazioni per le festività pasquali. Dunque l’accesso dei veicoli in quest’area al momento è libero e non sono in funzione le telecamere in via Verrazzano, nell’intersezione con la Vvia Nunzio Nasi che saranno attivate solo tra un mese, cioè l’1 maggio. Nel borgo di Scopello, invece, già ad aprile occorre l’attivazione della ztl tutti i giorni per tutelare la zona e garantire l’ordine pubblico”. Nelle zone a traffico limitato l’amministrazione ha previsto l’ingresso solo per i mezzi di soccorso, i veicoli per il trasporto di persone disabili e per la raccolta di rifiuti solidi urbani, taxi, pullman turistici, auto elettriche. I titolari di contrassegno invalidi hanno l’obbligo di comunicare alla polizia municipale, entro 48 ore dall’ingresso nella ztl, i dati relativi alla targa dell’autovettura e il numero di contrassegno.