Castellammare del Golfo, destagionalizzazione turismo: eventi per due fine settimana di Pasqua

0
468

Torna ancora una volta alla ribalta il centro storico di Castellammare del Golfo nell’ottica della destagionalizzazione del turismo, oramai non più relegato soltanto al periodo estivo. Ad animare il territorio l’associazione “Quattrocanti” in collaborazione con il Comune con 4 giorni di eventi per i prossimi due fine settimana. Nelle due giornate di sabato saranno riaperti al pubblico gli antichi granai sottoterra a cura della sottosezione del Cai di Castellammare; poi laboratori, il concorso per decorare l’uovo, contest fotografico sulla primavera, storia del cioccolato e tradizioni legate alla Pasqua, mascotte Disney e palloncini per i più piccoli. Per tutti e 4 i giorni tra corso Mattarella e corso Garibaldi sarà installato un grande uovo decorato proprio in zona “quattro canti” che indicherà l’inizio del percorso nella zona pedonale con tante attività distribuite in diverse casette di legno che saranno aperte mattina e pomeriggio, dalle 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 22. Negli stand ci saranno prodotti gastronomici tipici, con esposizione nelle casette, intrattenimento musicale, laboratori e animazione per i bambini. Partecipazione anche di “Ninu u ballerinu” e le sue specialità gastronomiche con l’associazione “Sfincia fest” di Custonaci. Di scena anche il concorso “decora l’uovo” anche quest’anno: la mattina di sabato 24 marzo aprirà i due weekend di “Pasqua in fiore”. Saranno votate le più belle decorazioni di uova di 60 centimetri. Nel tardo pomeriggio di domenica 1 aprile si chiude proprio con le premiazioni del concorso, a seguire il sorteggio di un uovo da 3 chilogrammi ed un fine settimana per 2 persone per il primo premio, una mountain bike e un uovo da 3 chili e un altro da 6. Quindi musica live con il concerto  “Soladitre”. Anche quest’anno ci saranno poi le pecorelle di  pasta di mandorle, le tradizionali uova di cioccolata e le colombe con altri dolci e oggetti artigianali legati alla Pasqua. Nell’edizione dello scorso anno si sono registrate migliaia di presenze ogni sera con oltre 2 mila votanti per “l’uovo più bello” e più di mille biglietti venduti per le uova di cioccolata in sorteggio. “Lo scorso anno Pasqua in fiore è stata molto partecipata ed ha aperto le manifestazioni di primavera ed estate, conclusesi ad ottobre e molte delle quali programmate anche per quest’anno -affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore alla Cultura Salvo Bologna -. La nostra zona pedonale tra corso Mattarella e corso Garibaldi tornerà a colorarsi con i simboli pasquali e primaverili con proposte per adulti e bambini rese possibili grazie alla collaborazione di attività commerciali e cittadini allo scopo di promuovere ed animare il nostro territorio con un sistema di destagionalizzazione già sperimentato, e sicuramente positivo, che riguarda anche i mercatini di Natale e la festa del cioccolato. Lodevole l’aspetto della vendita solidale che lo scorso anno ha permesso di aiutare la missione di Biagio Conte. Inoltre -concludono il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore alla Cultura Salvo Bologna- le attività commerciali che si spendono molto per la riuscita di queste manifestazioni, riescono a respirare in periodi altrimenti poco vivi”.