Castellammare del Golfo, crowdfunding per la solidarietà. Un progetto innovativo sostenuto dalla Fondazione “Agrigento-Trapani”

Per rispondere alla situazione straordinaria dovuta all’emergenza Covid-19 le parrocchie di Castellammare del Golfo, nel mese di marzo, avevano deciso di unire le forze, tra di loro e con istituzioni e privati, per far fronte alle esigenze dei più bisognosi e di tutte quelle famiglie che per motivi diversi, soprattutto per il fermo delle attività lavorative, si ritrovano senza reddito. Per limitare al minimo gli spostamenti ed avere una regia unica, si era aperto un vero e proprio centro di raccolta e smistamento  “L’àncora della solidarietà” presso la parrocchia “San Giuseppe” ed il parroco, don Giuseppe Grignano, aveva lasciato il suo cellulare a disposizione di chi aveva bisogno di dare o ricevere qualcosa. Ora quell’esperienza  di emergenza diventa un’esperienza stabile al servizio del territorio ed è risultata tra le 7 selezionate dalla Fondazione di Comunità “Agrigento-Trapani”  nel bando di crowdfunding per le ripartenze inclusive per una forma di finanziamento innovativa e partecipativa. La Fondazione ha scelto di finanziare 7 esperienze  “di sistema” che nel territorio della Sicilia occidentale sono impegnate per ridurre le disuguaglianze e per favorire la ripresa delle comunità. Il finanziamento però prevede la partecipazione attiva della stessa comunità che lo riceve, proprio per creare un circuito di promozione che sia davvero condiviso. In pratica, dunque,  perché sia erogato il finanziamento necessario a realizzare il progetto delle parrocchie di Castellammare del Golfo, esse devono partecipare attivamente al crowdfunding promuovendo la raccolta sul territorio: al raggiungimento di una raccolta pari al 30% dell’importo necessario, la Fondazione di Comunità erogherà il restante 70%.  La raccolta è stata avviata attraverso la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo “ForFunding” con la quale la Fondazione di Comunità collabora.  Una modalità sicura e trasparente e facile in tempi di emergenza sanitaria in cui anche la solidarietà utilizza la comoda velocità del digitale per raggiungere le situazioni di maggiore bisogno. I parroci di Castellammare del Golfo hanno quindi inviato un appello a tutti i fedeli perché sostengano il loro progetto anche con una piccola donazione personale. I progetti co-finanziati saranno realizzati nelle città di: Mazara del Vallo, Valderice, Erice, Trapani, Castellammare del Golfo, Agrigento Favara, Sciacca e San Biagio Platani.