Castellammare del Golfo, con 2 chili di droga in auto: un arresto e una denuncia

0
798

Con due chili di hashish in giro in auto per Castellammare del Golfo. A chi fossero diretti e da dove provenisse questo è un aspetto che stanno cercando di approfondire i poliziotti che hanno arrestato il pusher Michele La Francesca, trapanese di 38 anni, in “gita” di lavoro probabilmente  nella cittadina castellammarese.

A mettere le mani addosso allo spacciatore gli agenti della Sezione Antidroga, impiegati in servizi di prevenzione proprio a Castellammare del Golfo. Nella sua disponibilità sono stati trovati ben due chili di stupefacente e per questo è stato arrestato. La Francesca è incappato in un posto di blocco mentre era alla guida della sua autovettura.

Accanto a lui la compagna, F.C, 24 anni, che invece se l’è cavata con una denuncia a piede libero perchè considerata al corrente che in quella macchina vi fosse una tale quantità di droga. Sotto il sedile lato conducente, i poliziotti hanno rinvenuto un sacchetto di plastica con 19 panetti di hashish, 10 dei quali sigillati in un unico blocco e 9 sfusi, dal peso complessivo per l’appunto di quasi 2 chilogrammi. Una successiva perquisizione, stavolta effettuata presso l’abitazione dei due conviventi, ha permesso di rinvenire un ulteriore panetto della stessa sostanza stupefacente, dal peso complessivo circa 90 grammi.

La Francesca è stato rinchiuso nel carcere di Trapani dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. “Tale arresto – si legge in una nota della questura di Trapani – rappresenta l’ennesimo frutto dell’azione di contrasto al traffico di stupefacenti che la questura di Trapani ha da ultimo incentivato anche nel territorio della provincia”. Castellammare del Golfo, così come la vicina Alcamo, si confermano ancora una volta crocevia degli interessi degli spacciatori di piccoli e grande calibro.

Appena una decina di giorni fa proprio nella cittadina castellammarese è avvenuto un altro arresto per detenzione di sostanze stupefacenti. Anche qui è stato beccato un “forestiero”, proveniente dalla vicina Partinico beccato in questo caso dai carabinieri con dietro roba del valore di circa 10 mila euro. Si tratta di Vincenzo Messina, 45 anni, anche lui con precedenti.

I carabinieri lo hanno fermato a bordo di un’auto che stava personalmente guidando. E’ stata sottoposta a perquisizione l’automobile al cui interno è stato trovato un panetto di cocaina di ben 100 grammi. Nonostante lo stupefacente fosse stato nascosto molto bene tra le intercapedini del veicolo comunque i militari sono riusciti a scovarlo.