Castellammare del Golfo-“Città che legge”, il titolo dato dal ministero dei Beni culturali

Castellammare del Golfo è una “città che legge”: il ministero dei Beni e le attività culturali ha dato questo riconoscimento alla cittadina marinara inserendola nell’apposito elenco dei 366 Comuni italiani riconosciuti in base a precise caratteristiche, con questo titolo. In pratica Castellammare ha tutte le caratteristiche per essere definita per l’appunto una città che legge: ha una biblioteca attiva, e si tratta di quella intitolata alle vittime innocenti della mafia “Barbara Rizzo, Giuseppe e Salvatore Asta” guidata da Baldo Sabella; ha partecipato ad uno dei progetti nazionali del ‘Centro per il libro e la lettura’ avviato da anni in collaborazione con le scuole primaria e che prevede incontri in biblioteca rivolti agli studenti; inoltre la città possiede almeno una libreria; ma principalmente conta su una rassegna letteraria, presenza essenziale per ottenere l’ambita e prestigiosa qualifica di “Città che Legge”. Un titolo per nulla effimero e fine a sè stesso: infatti questo riconoscimento permetterà al Comune di partecipare ai bandi del ‘Centro per il libro e la lettura’: “Questo ci ha permesso di accedere al bando e di ottenere il riconoscimento il festival letterario Contaminazioni, a cura del circolo Metropolis, – affermano il sindaco Nicola Coppola e il vicesindaco e assessore alla Cultura Salvo Bologna -, rassegna che sarà presente festival letterario ospite del Superfestival all’interno del salone internazionale del libro di Torino. Ringraziamo gli organizzatori per l’importante opera di diffusione letteraria che continuano a svolgere nella nostra città. Un ulteriore stimolo a rafforzare la collaborazione fra il Comune, le scuole e le associazioni per continuare il percorso di crescita culturale”. A conferma del “fermento” delle attività dedicate alla lettura a Castellammare le diverse attività che vengono svolte nella biblioteca, una di queste è in corso ed è il programma “Girolibro” in collaborazione con “La valigia delle storie”, racconti di storie animate per bambini già promossi nelle scuole per svegliare l’immaginazione e la voglia di leggere. I prossimi incontri con le letture in biblioteca sono previsti il 4, 11 e 18 maggio: per informazioni ed iscrizioni in biblioteca si potrà contattare il numero telefonico 0924-30707. “Siamo davvero orgogliosi di tutto questo – aggiungono Coppola e Bologna – poiché conferma che la nostra città è attiva a livello culturale ed abbiamo partecipato all’avviso consapevoli di avere tutti i requisiti per far parte del circuito che ci consente adesso di accedere ai bandi promossi dal Centro per il libro che prevedono finanziamenti ed incentivi per i progetti culturali”.