Castellammare del Golfo, boom del turismo: l’assessore regionale incontra gli albergatori

0
149

Un confronto con gli albergatori, vero motore dell’industria del turismo castellammarese. In città è venuto personalmente a incontrarli il neoassessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo. La sua tappa in città non è stata per nulla casuale: qui il turismo sta attraversando un vero e proprio boom, tra nuove attività alberghiere ed extralberghiere e soprattutto un aumento dei turisti.

In attesa dei dati ufficiali a consuntivo del 2017 tra arrivi e presenze intanto c’è un punto di partenza inequivocabile che dà il senso dell’aumento dei visitatori ed è quello legato alla tassa di soggiorno. A chiusura dell’ultima rata che alberghi e altre strutture ricettive hanno versato nel novembre scorso il municipio ha incassato 180 mila euro, all’incirca 20 mila euro in più rispetto allo scorso anno.

E nel 2018 è previsto un introito ancora superiore dal momento che, sulla base di quanto già evidenziato dal legislatore, dovranno essere assoggettati alla tassa anche tutte le altre strutture che ad oggi non hanno versato questa imposta, vale a dire le case-vacanza in primis. Forti di queste prime certezze l’assessore Pappalardo si è confrontato per l’appunto con l’associazione Albergatori, che raccoglie l’80 per cento della rappresentanza delle strutture alberghiere di Castellammare, e con la Pro Loco. L’assessore Pappalardo, esponente del movimento “Fratelli d’Italia”, è stato presente anche allo stadio comunale “Matranga” per partecipare al torneo “Costa Gaia” accompagnato dal giovane castellammarese Giovanni D’Aguanno, componente del direttivo regionale del movimento “Diventerà Bellissima”.

Il confronto con gli operatori turistici locali è stato organizzato allo scopo di individuare problemi e necessità di settore così da proporre pacchetti turisti “che facciano tornare i visitatori”. Il maggior introito dalla tassa di soggiorno non da comunque la reale dimensione della crescita del turismo se si considera l’inevitabile sacca di sommerso che esiste, oltre agli sgravi per i turisti che superano i 6 giorni di permanenza e bambini che invece non pagano.

Nel frattempo, proprio a fronte di questo boom turistico, è stato istituito un tavolo tecnico permanente per lo sviluppo turistico: lo scopo è quello di raccogliere proposte e programmare investimenti ed attività con le associazioni di settore. Il tavolo tecnico, infatti, è formato dal Comune, dall’associazione albergatori Castellammare Scopello e dalla Proloco.

L’istituzione del tavolo tecnico è stata ratificata dopo alcuni incontri dei rappresentanti delle associazioni con il sindaco Nicolò Coppola e gli assessori Salvo Bologna ala Cultura e Spettacolo e Antonio Mercadante alla Promozione turistica: “Lo scopo del tavolo tecnico permanente è quello di lasciare una programmazione di settore, in vista della scadenza del nostro mandato amministrativo, che sia espressione della categoria – spiegano Coppola, Bologna e Mercadante -. Il tavolo tecnico, infatti, è uno strumento che, riunendosi con scadenza precisa, permette di instaurare un dialogo ravvicinato tra istituzioni e operatori del settore con una collaborazione pubblico e privato che ha lo scopo di incrementare e sviluppare servizi e iniziative programmate e condivise per la fruizione del territorio”.