Castellammare del Golfo-Bastonate a due giovani per un posteggio, denunciato un pregiudicato

Aggredisce a Castellammare del Golfo una giovane coppia perchè aveva posteggiato “nel suo posto auto”. In realtà era suolo pubblico ma lui lo aveva fatto diventare di proprietà e nessuno doveva avvicinarsi. E senza troppi scrupoli, dopo avere avuto un battibecco, i due ragazzi sono stati aggrediti a colpi di bastone. Ad intervenire la polizia che ha denunciato l’aggressore, identificato in M.R., pregiudicato castellammarese: per lui l’accusa è di  lesioni aggravate dai futili motivi e dall’utilizzo di un’arma. Per i due giovani la serata è finita invece all’ospedale di Alcamo: lì sono stati ricoverati per essere medicati dalle ferite riportate dall’aggressione. I due hanno quindi dovuto subire non solo la prepotenza ma sopratutto la violenza fisica e questo soltanto perchè, a loro insaputa, avevano posteggiato dove non dovevano. Luogo dell’aggressione la via Ferrantelli, arteria non troppo distante dal principale corso Garibaldi. Stiamo quindi parlando di una stradina laterale del caratteristico centro storico, dunque molto stretta e dove poter trovare posteggio con il proprio veicolo è tutt’altro che facile. M.R. non sopportava che qualcuno potesse posteggiarle l’auto laddove sentiva che quei metri quadrati fossero arbitrariamente suoi, sol perchè la sua casa era proprio a quell’altezza. Da qui è andato in escandescenza: appena ha visto quei due giovani che avevano messo l’automobile proprio in quel lembo di asfalto considerato “suo” non ha tardato a far venire fuori la sua ira e in poco tempo le urla si sono trasformate in vera e propria aggressione. Imbracciato un bastone di legno l’uomo ha cominciato a colpire i due con estrema violenza al punto da ferirli. Nel frattempo qualcuno chiama la polizia che in pochi istanti giunge sul posto e ricostruisce tutta la vicenda mentre i due giovani finiscono in ospedale. M.R., già con precedenti alle spalle, è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria. La polizia castellammarese ha in questi giorni intensificato i controlli anche per l’aumento della popolazione nella cittadina marinara come ogni periodo estivo. In questo contesto sono stati sottoposti a controllo quasi 200 tra persone e veicoli, oltre a poco meno di 70 verifiche domiciliari a numerosi soggetti che si trovano sottoposti, a vario titolo, a misure restrittive della libertà personale, quindi arresti domiciliari o sorvegliati speciali. Grazie anche all’impiego di un’unità cinofila antidroga sono stati effettuati numerosi controlli preventivi nei confronti di soggetti ritenuti vicini ad ambienti dello spaccio di droga. A Castellammare dall’inizio dell’anno ad oggi la polizia ha già denunciato tre soggetti e altri due sono stati invece segnalati all’autorità giudiziaria per utilizzo personale di marijuana.