Castellammare del Golfo-Amministrative: il centrodestra formalizza la coalizione

0
362

Il centrodestra a Castellammare del Golfo si riunisce sotto un’unica coalizione in vista delle prossime amministrative. Ad essere formalizzata la costituzione di un unico gruppo politico che è stato denominato “Area Comune” in vista delle amministrative del prossimo 10 giugno. Ad essersi messi insieme  Forza Italia, Udc, Diventerà Bellissima e anche alcuni esponenti di espressioni civiche vicine al centrodestra idealmente e tra questi anche Gaspare Canzoneri, ex vicesindaco dell’attuale sindaco uscente Nicola Coppola con cui ha rotto dopo la sua defenestrazione dalla giunta e dunque di fatto anche fuoriuscito da Sicilia Futura.

“Abbiamo sentito l’esigenza di dare vita ad una nuova aggregazione socio-politica che, avendo come unico fine lo sviluppo sostenibile del nostro territorio, – si legge nella nota – fosse pronta a spendersi in maniera unitaria per il rinnovo del consiglio comunale e per la scelta del sindaco. Questo nuovo soggetto sociale, politico e culturale, le cui  radici provengono dal centrodestra e da movimenti civici , è aperto a tutte le forze e aggregazioni democratiche e progressiste  della società civile, la cui volontà è prima di tutto quella di rimettere al centro gli interessi  sia della città che dei  cittadini”.

Una scelta non casuale quella di costituire un’unica aggregazione dal momento che a Castellammare si voterà con il nuovo sistema maggioritario e non proporzionale, sulla base della nuova legge elettorale varata dalla Regione. Quindi niente ballottaggio e turno unico con candidato sindaco vincente sulla base di chi prenderà più voti e non come prima con la necessità di avere il 50 per cento più uno dei voti di chi si reca alle urne. “Area Comune” esce comunque fuori dagli schemi oramai classici e anche populisti che invocano sempre alla nuova classe dirigente come unico fattore indispensabile:

“Una nuova aggregazione politica – viene scritto nel comunicato – che riunisce al suo interno esperienza ed innovazione, giovani ed adulti, donne ed uomini, con la consapevolezza di doversi spendere a 360 gradi per ridare dignità al nostro territorio e per dare le giuste soluzioni amministrative  a tutti coloro che credono in un futuro  nella nostra città, ed a tutti  quelli che nella nostra città hanno investito le proprie energie e le proprie risorse”.

Due al momento i nomi più caldi che circolano come papabili candidati sindaco in rappresentanza della coalizione: Nino Mistretta, dirigente medico ed ex assessore e consigliere provinciale già candidato sindaco nel 2008, e Peppe Cruciata, ex assessore comunale e consigliere comunale uscente. Ad essere tracciata anche l’ossatura del programma elettorale:

“Ottimizzazione delle risorse disponibili, investimenti sui servizi e sulle infrastrutture con particolare riguardo al porto ed al depuratore, stesura del nuovo Prg, aiuti alle fasce più deboli e incentivi per  la nascita di attività produttive, saranno il filo conduttore dell’azione politica che si prefigge il nostro gruppo, coscienti che per ottenere ciò, occorre prima di tutto rendere efficiente e funzionale la macchina burocratica comunale attraverso anche la programmazione della  graduale  stabilizzazione del precariato”.