Cassintegrati a rischio

    0
    368

    La Regione Sicilia ha chiesto al Ministero del Lavoro 121 milioni per garantire il pagamento regolare della cassa integrazione ai lavoratori che hanno già maturato il diritto a ricevere l’assegno.

     

    La trattativa col ministro Fornero entra nella fase decisiva: una risposta è attesa a giorni. Un no romano paralizzerebbe il sistema per tutti. Anche se, precisano in assessorato, le somme richieste non permetteranno comunque di aiutare le imprese che andranno in crisi da ora a dicembre.

    L’assessorato al Lavoro ha bloccato lunedì la cassa integrazione in Sicilia: non si possono più immettere nel sistema nuovi lavoratori di aziende in crisi e bisogna anche trovare le risorse per pagare i lavoratori che già sono in cassa integrazione fino al termine del periodo previsto nei decreti. Gran parte delle somme utilizzate fino a oggi sono state anticipate dall’Inps.