Capitano De Vito sulla festa ‘clandestina’: “Hanno capito l’errore e rispettato il nostro lavoro”.

a sinistra, capitano Luca De Vito

 

“Alla fine i ragazzi hanno mostrato maturità. Nessuno è scappato e tutti hanno fornito le generalità. Proteste? Non più di tanto e senza alcun eccesso di nervosismo”. Così Luca De Vito, capitano dei carabinieri e comandante della Compagnia, ha sintetizzato l’intervento nella villetta di Alcamo marina e le 13 sanzioni da 400 euro ciascuna per infrazione delle norme anti-contagio a causa della festa di compleanno.