Canonizzata suor Maria di Gesù Santocanale, domani grande festa ed eucarestia a Cinisi

Santa Maria di Gesù Santocanale, nata con il nome di Carolina, sarà festeggiata domani, a partire dalle 17.30, nella sua cittadina, Cinisi, alla presenza dell’arcivescovo di Monreale e di tutte le autorità. La donna, che fu tra le promotrici dell’istituzione del Boccone del Pover e fondatrice delle suore cappuccine dell’Immacolata di Lourdes, è diventata santa domenica scorsa, grazie alla celebrazione di papa Francesco in piazza San Pietro, assieme ad altri quattro italiani e cinque stranieri.

Carolina Santocanale di Cinisi è stata così iscritta nell’albo dei santi alla presenza di tantissimi pellegrini che dal paese del palermitano hanno raggiunto il Vaticano. La santa donna, già beatificata nel 2016 al Duomo di Monreale, nacque a Palermo da una nobile famiglia nel 1852 e morì nel 1923, già in odore di santità, a Cinisi. La religiosa ha devoti in tutto il mondo. Dedicò la sua vita ad alleviare le sofferenze delle persone povere. La chiamavano “Don Bosco in gonnella” per la sua dedizione verso i ragazzi. Fu attiva particolarmente a Cinisi, dove quasi tutti i cittadini custodiscono nelle case le sue immaginette.

L’arcidiocesi di Monreale può vantare altri santi e beati. I santi Leoluca e Bernardo da Corleone, la beata Pina Suriano di Partinico, i venerabili arcivescovi Antonio Augusto Intreccialagli e Mercurio Maria Teresi. Senza dimenticare varie fondatrici di istituti di vita consacrata. Adesso la canonizzazione della Santocanale, figlia di un barone, che dopo avere rifiutato diversi matrimoni combinati, ottenne dal padre il permesso di consacrarsi a Dio ricevendo il saio nero delle terziarie francescane regolari. Preso il nome di suor Maria di Gesù iniziò ad aiutare i poveri e a fare la catechesi a decine di ragazzi lontani dalla chiesa ma anche dalla scuola. Fondò pure un orfanotrofio per le bambine, un asilo nido, una mensa per gli indigenti e una scuola di ricamo per le ragazze.

L’8 dicembre 1909 la Congregazione fondata da Maria di Gesù venne approvata dal vescovo di Monreale e aggregata all’Ordine dei frati minori cappuccini. Le suore vennero dotate di un abito marrone. Domenica scorsa Maria di Gesù Santocanale è diventata santa e domani, a Cinisi, a partire delle 17,30, ci sarà una grande festa e l’eucarestia di ringraziamento con altare allestito sulla piazza in cui sorge la chiesa dedicata alla Santa.