Cammini di Sicilia. Tre itinerari finanziati da M5S, anche l’Antica Trasversale Sicula

100 mila euro dai parlamentari del Movimento 5 Stelle per promuovere e valorizzare tre dei più importanti e antichi cammini di Sicilia e dare una spinta al turismo dolce. È questa l’ultima iniziativa dei pentastellati dell’ARS, grazie alla restituzione di parte dei loro stipendi. I progetti premiati e finanziati sono stati presentati a Palazzo dei Normanni alla presenza delle tre associazioni che  si sono aggiudicate  il concorso di idee indetto dall’associazione Movimento 5 stelle Sicilia per valorizzare gli antichi itinerari dell’isola e incentivare il turismo, grazie a segnaletiche, brochure, materiale pubblicitario, siti internet e mappatura degli alloggi per i pellegrini nelle vicinanze  degli itinerari dei cammini. Fra i tre progetti, oltre ai cammini francigeni e alla via dei frati, anche l’Antica Trasversale sicula la cui associazione è presieduta da Peppe De Caro.  Per valorizzare i Cammini siciliani è stato pure presentato un ddl, prima firmataria Valentina Zafarana, già approvato in commissione Cultura e che adesso aspetta soltanto il via libera dell’aula.

L’Antica Trasversale Sicula, il cammino storico più lungo e antico dell’isola, parte dall’isola di Mozia per raggiungere Camarina, nel ragusano. Si tratta della ricostruzione di un antico itinerario che collegava insediamenti antichi e che era l’espressione del contatto e della convivenza tra popoli (Greci, Siculi, Sicani, Elimi e Punici). Il tracciato taglia trasversalmente la Sicilia per più di 600 chilometri e tocca 8 province, 54 comuni, 6 parchi archeologici, 47 siti di interesse storico archeologico- monumentale, 7 riserve naturali e poi numerosi musei, centri storici e insediamenti rurali tradizionali. Il cammino, che attraversa la Sicilia e la raggiunge nel suo entroterra più profondo, è forse uno dei pochi al mondo che colleghi così tanti siti d’inestimabile valore: oltre a Mozia e Camarina, anche Segesta, Mokarta, Hippana, Entella, Morgantina, il lago di Pergusa, Akrai e Pantalica. Il progetto adesso finanziato prevede l’installazione della segnaletica e la promozione cartacea e online nonché altri servizi di supporto del camminatore.