Cambiamenti climatici. Alcamo, studenti in corteo contro inquinamenti

0
804

Slogan e un colorato corteo. Gli studenti alcamesi rispondono alla grande allo sciopero globale contro la crisi climatica, che mette a rischio il futuro delle giovani generazioni e la sopravvivenza dello stesso pianeta. Fridays for future ha festeggiato ieri i 173 gruppi attivi in Italia. La loro carica è venuta anche da una settimana di manifestazioni per il clima con intervento all’Onu della giovane e intraprendente svedese Greta Thumberg. I ragazzi chiedono di agire subito a “Zero emissioni”è la parola d’ordine del movimento. “Agire subito o sarà una catastrofe” è il disperato appello con il quale si rivolgono agli adulti, e a tutte quelle classi politiche colpevoli prima di avere negato il problema e poi rinviato le soluzioni. Nonostante l’allarme lanciato dagli scienziati e con i cambiamenti climatici sulla pelle di tutti, impresentabili presidenti di alcuni stati e di discutibilissimi capi sovranisti europei negano tale dramma. Queste persone vanno emarginate e mandate a casa. I giovani di tutto il mondo hanno preso coscienza del grave problema e continueranno con le loro mobilitazioni perché i ragazzi nati dopo il 2.000 hanno compreso la gravità della situazione in quanto sono nati e cresciuti nella piena esplosione del riscaldamento globale. “Dieci anni al massimo e il mondo deve essere un’altra cosa. In caso contrario – dicono a ragione- inizierà la fine del pianeta e dell’umanità”. “Quando inizierete a prendere sul serio tali problemi dicono ai politici? Non possiamo aspettare di diventare adulti per fare qualcosa, sarà troppo tardi” affermano i giovani”.

https://youtu.be/kgxo34efmpI