Calcio, titolo di Promozione da Alcamo a Marsala? Resterà la Prima Categoria

Il titolo dell’Alba Alcamo, squadra che ha il diritto di partecipare al prossimo campionato di promozione, potrebbe emigrare a Marsala dove l’arrivo della Dolce Onorio, poi nuovamente trasferitasi, aveva prodotto non pochi problemi. Il presidente della società bianconera, l’imprenditore Baldo Marchese, avrebbe già avviato numerosi contatti con la realtà lilybetana. Anche con la locale amministrazione comunale. L’iter pare comunque avere rallentato ma comunque potrebbe a breve essere rilanciato e portato a conclusione. I tempi sono abbastanza stretti. Le domande per la modifica della denominazione societaria e della sede di gioco, in questo caso da Alcamo a Marsala, devono essere presentate in Lega entro il 15 luglio.

La cittadina alcamese, alle prese con una grave carenza di impianti agibili per il calcio, perderà quindi il titolo di promozione. Anche in caso di mancato trasferimento a Marsala, infatti, Marchese non intende iscrivere l’Alba Alcamo al campionato. Bisognerà accontentarsi di una prima categoria seppur con un programma interessante. Il tutto grazie al cambio di denominazione del Balestrate ad  ASD Alcamo e dell’ingresso in società, al fianco di Cosimo Scrivano, di alcuni dirigenti dell’Alcamo: Milotta, Mulè, Crimi e Orlando. Nulla di ufficiale ancora c’è tranne la presentazione già avvenuta del cambio di denominazione con scrivano presidente e Giuseppe Milotta suo vice. Organico che allo stato attuale è sovraffollato. Dovrà essere tagliato e rafforzato. Un Alcamo in prima categoria, torneo che sta molto stretto al glorioso blasone del club bianconero, non può fare altro che vincere. L’allenatore Raffaele Balietreri ne deve essere più che consapevole.